Connect
To Top

Kate Middleton e le foto scandalo: ecco la condanna per il settimanale Closer

La multa di 100 mila euro non soddisfa molto i reali inglesi

Difficile per Kate Middleton e per il principe William festeggiare nel migliore dei modi la terza gravidanza. Dopo le forti emozioni provate durante il ventesimo anniversario dalla morte di Lady Diana, i due hanno infatti da poco ricevuto aggiornamenti negativi riguardanti il destino del settimanale “Closer”, che nel 2012 aveva postato delle foto della Duchessa di Cambridge in topless.

Gli scatti erano stati rubati da un paparazzo mentre la coppia reale stava trascorrendo qualche giorno di relax in Francia, nel castello appartenente a un nipote della regina Elisabetta. Proprio per questo il tribunale di Parigi aveva stabilito che la pubblicazione di tali foto costituiva una violazione della privacy, a fronte del fatto che i fotografi avevano evidentemente attraversato i confini della proprietà, scavalcando muri e recinzioni.

Kate Middleton: non c’è due senza tre. In arrivo un terzo piccolo reale | LEGGI 

“Closer” è stato ora condannato al risarcimento di ben 100 mila euro, a cui si aggiungono all’incirca altri 100 mila euro che i direttori di redazione e di pubblicazione dovranno versare direttamente alla coppia reale. Una somma notevole che però non si avvicina minimamente al milione e mezzo che Kate Middleton e il principe William avevano richiesto per il danno ricevuto.

Kate Middleton, troppo severa con baby George e sorellina? | SCOPRI

George Clooney: “Mio figlio Alexander è già un piccolo teppista” | LEGGI

I reali inglesi volevano infatti una pena più pesante, soprattutto per intimidire i paparazzi e dar loro una lezione di rispetto. I 100 mila euro che “Closer” dovrà versare non sono infatti una cifra che può costituire da deterrente per il futuro, in quanto il guadagno dei giornali derivante da scatti così esclusivi può toccare cifre in alcuni casi superiori.

Arianna Migliazza



Articoli simili in Gossip