Connect
To Top

Johnny Depp: sorella e nipote coinvolti nella causa multimilionaria

Il pirata dalle mani bucate

Si è allargata anche ai familiari e agli amici la causa multimilionaria che coinvolge Johnny Depp e The Management Group. L’attore, qualche mese fa, aveva trascinato in tribunale gli ex manager accusandoli di cattiva gestione dei suoi introiti. Ora sotto accusa sono finiti anche Christi Dembrowski, sorella e sua personal manager, e il nipote William Rassel per aver contratto “prestiti non autorizzati” dal suo patrimonio personale.

Mariano Di Vaio: tra fashion e spettacolo |LEGGI

Non è solo la famiglia ad aver dilapidato il patrimonio del divo, tra le persone coinvolte ci sarebbero anche l’assistente personale Nathan Holmes e gli amici James Russo, Sal Jenco, and Bruce Witkin.

 

Kate Middleton, al via le scommesse per il nome del nascituro |LEGGI

Secondo la TMG, però, le cose starebbero in maniera diversa. In un comunicato ottenuto da “Deadline”, si legge infatti: “Nel suo tentativo di non pagare i debiti alla TMG, Depp ha consapevolmente sacrificato i suoi familiari più stretti, gli amici e i collaboratori. Ha dichiarato in modo falso che hanno preso milioni di dollari attraverso pagamenti non autorizzati da lui. Non è una sorpresa che Depp abbia impiegato mesi a fare i loro nomi”.

 

xx

Un post condiviso da johnny depp (@deppstagram) in data:

Ariana Grande licenzia una delle sue ballerine |LEGGI

Nel frattempo, Johnny aveva già messo all’asta alcuni dei suoi beni, tra cui la sua fattoria che però ha ricevuto solamente offerte esageratamente basse. Costata 1.6 milioni di euro nel 2005, la casa è finita sul mercato, senza che le poche offerte ricevute si avvicinassero al milione e mezzo di euro. Troppo poco per Depp, speranzoso che qualcuno di buon cuore possa arrivare con il gonfio portafoglio su un vassoio d’argento.



Articoli simili in Gossip