Connect
To Top

Micaela Ramazzotti e il suo ‘Una famiglia’: “È un film molto crudele”

Il film arriverà in sala dal 28 settembre

Micaela Ramazzotti è la protagonista di “Una famiglia”, il nuovo film del regista Sebastiano Riso. Il film racconta di una coppia (formata dalla Ramazzotti e da Patrick Bruel) che si ama con una passione travolgente ma che nasconde anche un segreto: vendono i bambini alle coppie che non possono avere figli. Il film, presentato alla 74sima mostra del cinema di Venezia, uscirà nelle sale italiane il 28 settembre.

La Ramazzotti, intervistata da “Leggo”, ha confessato: “È stato duro entrare in una donna che partorisce, ma non porta mai al seno i suoi figli, che non è mai madre. Mai l’ho immaginata come madre: sempre ho pensato a Maria come ad una bambina. Maria è una donna triste, non materna. Quella bambina si perde in percorsi fittizi, percorsi segnati da pezzettini di carta che lei lascia dappertutto”.

https://www.instagram.com/p/BZecnN8FLvR/?taken-by=micaelaramazzotti

Valerian: ecco il nuovo film di Luc Besson | LEGGI

L’attrice ha approfittato di questa storia per parlare del presente delle donne: “In questo film c’è anche la violenza fisica e psicologica. Maria vive chiusa a chiave. Nella prima casa lo scenografo inserisce delle sbarre: il regista lo sottolinea. Quella casa è una prigione. Una storia di oggi perché questo è un tempo molto crudele, perché pieno di violenza agita sulle donne. Molto crudele. Ma è anche il tempo in cui stiamo riuscendo, da donne, come lavoratrici ad ottenere con fatica dei risultati, la società era e resta maschilista”.

"Una Famiglia" – "The Leisure Seeker" "Micaela&Paolo" coming soon

A post shared by MicaelaRamazzotti (@micaelaramazzotti) on

Richard Gere: “Vorrei girare un film a Roma” | LEGGI

Anche il regista aveva cercato di far capire al pubblico quanto il film possa rappresentare uno specchio della società moderna e di quanto, quindi, esso possa far ragionare sul mondo contemporaneo: “È una storia che si interroga sul concetto di famiglia oggi nel nostro Paese, su quanto sia difficile adottare un bambino in Italia per i single, per gli omosessuali, ma anche per un marito e una moglie che non hanno ottenuto i requisiti necessari”.

Mattia Landoni



Articoli simili in Cinema