Connect
To Top

Mark Salling, ex attore di Glee, colpevole di pedopornografia

L’attore ottiene il patteggiamento

Mark Salling, noto al grande pubblico per il ruolo di Noah “Puck”Puckerman nel celebre show televisivo Glee, si è dichiarato colpevole delle accuse di possesso di materiale pedopornografico. L’indagine era stata aperta nel 2015, quando l’attore, in seguito ad una soffiata di un’ex fidanzata alla Polizia, fu arrestato essendo stato trovato in possesso di oltre 50mila immagini pedopornografiche tra il suo computer e un hard disk.

Messo davanti alla possibilità di una condanna della durata di 20 anni, l’attore ha patteggiato e ammesso la sua colpevolezza, ottenendo uno sconto di pena: la condanna andrebbe dai 4 ai 7 anni di carcere, sarà tenuto al rispetto di rigide linee guida dopo il rilascio, in quanto sarà sotto libertà vigilata per 20 anni, non potrà comunicare con nessuno minore di 18 anni, se non in presenza di un genitore o di un tutore legale e dovrà rimanere ad almeno 100 metri da scuole, parchi e altre strutture per bambini.

Giulia De Lellis, fisico perfetto GFVip |LEGGI

Foto:PrPhotos

Mark Salling inoltre, è chiamato a pagare un ingente risarcimento di 50mila dollari per ogni vittima e dovrà essere iscritto nel registro dei criminali sessuali. Mentre era in attesa del giudizio e della comparizione davanti al tribunale federale, nel 2015, Salling venne licenziato dalla serie tv Adi Shankar’s God and Secrets, di cui era uno dei protagonisti.

Chris Hemsworth, problemi di cuore per Thor |LEGGI

Già nel 2013, l’ex fidanzata Roxanne Gorzela lo trascinò in tribunale accusandolo di averla costretta ad avere dei rapporti sessuali non protetti e averla spinta a terra. In seguito a un accordo da quasi 3 milioni di dollari, la donna ha ritirato la denuncia di violenza. Naya Rivera, sua co-star in Glee, messa a conoscenza dei capi di accusa, scrisse nella sua biografia di non essere rimasta particolarmente sorpresa dalle imputazioni a carico dell’ex.

Foto:PrPhotos

Flavio Briatore, il bacio con una misteriosa mora. E la Gregoraci? |LEGGI

Dopo la fine di Glee, andato in onda su Fox dal 2009 al 2015, e in cui Mark Salling recitò per tutte le 6 stagioni nel ruolo del ‘bad-boy’ Noah Puckerman, la fortuna non ha accompagnato tutte le sue star: nel 2013 la morte di Cory Monteith, allora fidanzato con la co-star Lea Michele, trovato senza vita in una stanza d’albergo. Nel 2014 poi la morte di Matt Bendick, fidanzato dell’attrice della serie Becca Tobin.

 



Articoli simili in Personaggi