Connect
To Top

Thor: Ragnarok, grande ritorno per il dio del tuono

Si chiude la trilogia sul figlio di Odino

Negli Stati Uniti il film era già nelle sale, ma nel Bel Paese abbiamo atteso fino a ieri. L’ultimo capitolo della saga dedicata al dio del tuono preannunziava molteplici novità. Thor: Ragnarok cambia completamente stile, complice l’esordio del regista neozelandese Taika Waititi. 

Questo è stato il suo primo film di azione targato Marvel: da uomo praticamente sconosciuto ha deciso di abbandonare il percorso compiuto dai precedenti registi, puntando verso atmosfere piene di colori vivaci. Un distacco, insomma, dai grigiori e toni dark dei primi due capitoli. 

 

Chiara Ferragni incinta: il look nasconde le curve |LEGGI

Chiara Ferragni e Fedez: lo scatto bollente che fa impazzire Instagram |SCOPRI

Get your tickets now to see #ThorRagnarok! [link in bio]

A post shared by Marvel Entertainment (@marvel) on

Il forzuto dio del tuono sarà alle prese con l’apocalisse: Ragnarok è appunto la fine dei tempi che distruggerà Asgard. Ma il figlio di Odino non sarà da solo, perchè al suo fianco ci saranno Hulk, Loki e Valchiria, un’altra asgardiana. In questo capitolo, Thor si troverà davanti una la nuova villain Hela, le dea della morte. 

Ludovica Pagani: l’erede di Diletta Leotta |LEGGI 

Quest’ultima è stata interpretata dal premio Oscar Cate Blanchett, che ha dato modo di introdurre un personaggio femminile. Le due ore di gag e battute tipiche dei cinecomic targati Marvel, sono state recensite in maniera alternativa e divertente da Marta Zoboli. 

Sara Macchi



Articoli simili in Cinema