Connect
To Top

Fausto Brizzi al centro della bufera per molestie sessuali

La conferma a ‘Le Iene’: decine le attrici che denunciano il regista

Lo scandalo sulle molestie sessuali si espande a macchia d’olio. Sono sempre di più le testimonianze che accusano produttori, registi, attori di molestie nei confronti di attrici, e personaggi del mondo dello spettacolo, all’estero ma anche in Italia, dove sempre più attrici si fanno avanti per far sì che cada il velo di omertà che ha avvolto i fatti fino a oggi. Al centro del polverone è stato in questi giorni un noto regista italiano: “È Fausto Brizzi”.

Questo, quanto dichiarato da ben dieci ragazze ai microfoni de ‘Le Iene’, in un servizio denuncia ampiamente annunciato, andato in onda all’indomani delle dichiarazioni del regista. È il giornalista Dino Giarrusso a occuparsi del caso, mandando in onda, già nelle scorse puntate, le denunce delle ragazze, dai volti oscurati e dalle voci camuffate. Dieci delle testimonianze raccolte dalle Iene nell’inchiesta su violenze e abusi nel mondo del cinema italiano chiamano in causa il cineasta romano, che ieri era uscito allo scoperto per difendersi dai sospetti, sostenendo: “Mai e poi mai nella mia vita ho avuto rapporti non consenzienti o condivisi”.

Kevin Spacey, Scott lo allontana dal film “Tutto il denaro del mondo” |LEGGI

Il beneficio del dubbio è stato certo dato, ma nella sua inchiesta, Dino Giarrusso, spiega che ‘”delle decine di mail arrivate poi in redazione” da parte di altre attrici pronte a dare la propria testimonianza, “una gran parte riguarda ancora una volta Brizzi”. “Non vogliamo accanirci su un solo regista, non avrebbe senso, i personaggi del mondo del cinema che avrebbero usato il loro potere per molestare giovani attrici, sarebbero molti più di uno” premette Giarrusso. Lui ha subito replicato, noi vogliamo credergli, “Ma il racconto di dieci attrici, che pure non si conoscono fra di loro, si somiglia in maniera impressionante”.

Bellucci sul caso Weinstein: “Occorre distinguere tra avances e molestie” |LEGGI

Giarrusso manda in onda varie testimonianze, a viso scoperto solo Clarissa Marchese, Miss Italia 2014, e la modella Alessandra Giulia Bassi. Le intervistate raccontano tutte di “uno studio che, però, è anche una casa”, “uno studio-abitazione, con una vasca idromassaggio, il soggiorno, la camera da letto” dove le ragazze venivano invitate per fare provini. La ‘strategia’ utilizzata appare simile in tutte le testimonianze, come a seguire una sorta di schema. Secondo alcuni racconti il regista sarebbe arrivato anche a spogliarsi restando completamente nudo.

Caso Weinstein, ci sono prove per l’arresto del produttore |LEGGI

Alcune raccontano di aver “opposto resistenza”, un’altra dice di essere stata costretta a un rapporto sentendosi “immobilizzata: non capivo più niente”. “Tutte queste attrici sono convinte di aver subito una violenza che lascia il segno” afferma Giarrusso. Infine, un tentativo di chiamata al numero di Fausto Brizzi, ma il cellulare risulta spento: “Lo abbiamo cercato in ogni modo” aggiunge Giarrusso, “siamo pronti ad ascoltare la versione di Brizzi in ogni momento, ma anche quella di tutte le altre ragazze che sostengono di aver subìto molestie”.

Alice Cubeddu



Articoli simili in Gossip