Connect
To Top

Rosy Abate è leader indiscussa della prima serata, ma spunta un giallo

La coppia piemontese minacciata dopo la puntata non ritira la denuncia

Rosy Abate è lo spin-off, il primo in Italia nel suo genere, della fortunata serie Squadra Antimafia e torna a raccontare un personaggio amato da milioni di italiani, che ne hanno seguito la trasformazione: da ragazza di “buona famiglia” cresciuta all’estero lontana dalla violenza mafiosa della sua terra, a temutissima “Regina di Palermo”, al centro di complesse trame di mafia e potere. In questa nuova serie protagonista assoluta è Rosy, una madre disposta a tutto per ritrovare il figlio che credeva morto.

La serie ha immediatamente catturato l’attenzione del pubblico italiano, e a confermare ciò, sono gli ascolti vincenti, che collocano la serie leader assoluta della prima serata con 5 milioni di telespettatori (4.920.000) e una share del 20.20% (che sale al 22.58% tra il pubblico 15-64 anni). Per la fiction Taodue numeri eccezionali anche tra i giovanissimi con il 26.32% (tra i 15-19enni) e il 26.49% tra i 15-24 anni. Picchi di 5 milioni 500 mila telespettatori. Giancarlo Scheri, direttore Canale 5, afferma: “Una grande stagione per la fiction di Canale 5: esordio vincente anche per “Rosy Abate” con la straordinaria Giulia Michelini. I telespettatori hanno premiato un prodotto di grande qualità per il quale ringrazio il produttore Pietro Valsecchi e il regista Beniamino Catena”.

Tu sì que vales, allarme bomba in studio |LEGGI

Foto: Mediaset

Sanremo, la lista dei cantanti in gara. Saranno davvero questi? |LEGGI

“Con Rosy Abate ci riprendiamo la fiction”, afferma Pietro Valsecchi, amministratore delegato di Taodue, commentando il risultato d’ascolto della prima puntata di Rosy Abate. “I dati si sono fatti attendere” commenta Valsecchi, “ma la lunga attesa è stata premiata da un risultato veramente incredibile. Con questo successo la Taodue si riprende il centro della scena della serialitá italiana contemporanea che ha inventato vent’anni fa, con prodotti innovativi, di straordinario impatto emotivo e di grande forza narrativa, capaci di parlare anche al pubblico più giovane. Grazie a tutti quelli che hanno realizzato questa serie e in particolare a Giulia Michelini, che si è rivelata ancora una volta un’attrice veramente straordinaria. Dopo le cinque puntate di Rosy Abate, a gennaio diamo appuntamento al pubblico di Canale 5 con un’altra proposta eccezionale della Taodue: il ciclo di film intitolato “Liberi Sognatori”, quattro film tv dedicati a quattro eroi civili della nostra storia recente.”

Francesco Monte cambia look: Cecilia dimenticata? |LEGGI

Foto: Mediaset

La serie di Canale 5, piace talmente tanto al pubblico, da aver scatenato un piccolo giallo: nella puntata di domenica sera, veniva diffuso un numero di cellulare, corrispondente a quello di un signore di Domodossola: “Tempestati di chiamate, ci hanno dato dei mafiosi”. Il telefono dei coniugi piemontesi, non ha smesso di squillare, si sono sentiti appellare “mafiosi” senza ragione, tempestati di chiamate di telespettatori che si erano segnati il numero di cellulare e hanno provato a vedere chi rispondeva dall’altro capo del telefono. Mediaset ha editato la scena incriminata, ma le scuse non sono state accettate, e la sconvolta famiglia non avrebbe intenzione di ritirare la denuncia:”Nessuna mediazione, la denuncia non la ritiro”. È determinata ad andare avanti la signora di Domodossola, che con il marito ha fatto causa a Mediaset e punta a ottenere scuse e un risarcimento dall’azienda di Cologno Monzese.

Alice Cubeddu



Articoli simili in Televisione