Connect
To Top

Nuova Classe A, anteprima degli interni

Una plancia  rivoluzionaria pensata per la connettività digitale

Mercedes  Classe A è certamente un modello di successo che ha contribuito in modo determinante a ringiovanire il brand Mercedes-Benz. Una rivoluzione, quella della lasse A, che non si ferma e che proseguirà nel 2018 con la nuova generazione di cui vi presentiamo in anteprima l’inedito e rivoluzionario cruscotto  che propone un’interfaccia utente espressamente pensata per l’era della connettività digitale. L’architettura degli spazi, i display e gli elementi di comando della nuova Classe A sono unici in questo segmento. La plancia portastrumenti è suddivisa in due corpi orizzontali: il corpo inferiore è diviso dal corpo principale da una specie di “solco” e sembra essere sospeso davanti alla plancia portastrumenti. L’illuminazione di atmosfera (a richiesta) rafforza questo effetto sottolineando l’impressione di sospensione della struttura inferiore.

Renault, un alto di gamma per la clientela business|guarda

La plancia con display widescreen di serie è completamente libera: per la prima volta non c’è neanche la classica calotta sopra gli strumenti. Un’altra particolarità sono le bocchette di ventilazione sportive che ricordano le turbine degli aerei.

Peugeot 308 Gti by Peugeot Sport, potenza pura|scopri

La Classe A si ispira alle vetture Mercedes-Benz di classe superiore anche in molti altri dettagli. Il volante multifunzione, ad esempio, è stato ripreso dalla Classe S. Anche per quanto riguarda il vano anteriore, con la funzione di climatizzazione dei sedili, la funzione di massaggio e i sedili Multicontour, fanno il loro debutto equipaggiamenti comfort di segmenti superiori. Per lo stile “wrap-around” e la scelta dei materiali (qualità di legno a poro aperto), gli elementi decorativi sottolineano il carattere di modernità e raffinatezza.

 

Francesco Ippolito



Articoli simili in Motori