Connect
To Top

MasterChef 7 al via. New entry: la Chef Antonia Klugmann

Barbieri, Cannavacciuolo, Bastianich e una Chef donna

Il cooking show più famoso del panorama televisivo ripartirà ufficialmente giovedì 21 dicembre 2017 per la sua settima edizione. La novità principale sarà l’assenza di Carlo Cracco, figura fondamentale all’interno di MasterChef, sostituito per la prima volta da una new entry tutta al femminile: la Chef stellata Antonia Klugmann. Il nuovo giudice dovrà darsi da fare per sostituire al meglio la star uscente ed emergere tra i colleghi già ormai affermati all’interno dello show.  

“Abbiamo fatto MasterChef in tre prima, quando non c’era Cannavacciuolo, e potremmo farlo di nuovo”, aveva detto Joe Bastianich mostrando chiaramente poco dispiacere per l’addio di Cracco e lasciando trasparire, dai commenti su un possibile quarto giudice, il presunto arrivo, poi confermato, di una Chef donna nel cooking  show. “Spero fino all’ultimo che quando arriverò su quel palco per la settima edizione di MasterChef io mi girerò e troverò Carlo accanto a me”, Cannavacciuolo era stato più nostalgico nel parlare dell’abbandono del collega ma comunque entusiasta per l’inizio della nuova edizione.

MasterChef 7 al via: per la prima volta una chef donna

Antonia Klugmann, triestina di nascita ma friulana d’adozione, aveva già partecipato a MasterChef Italia come ospite nella quinta edizione e torna ora come giudice portando il suo amore per il territorio regionale e di confine e l’attenzione per le materie prime. Il primo ristorante l’ha aperto a 26 anni a Pavia di Udine e, mentre costruiva il suo, è stata per due anni la Chef del ristorante stellato Venissa. Nel 2014 ha realizzato il suo sogno aprendo l’Argine, a Vencò, conquistando la prima stella Michelin, mentre nel 2017 è stata eletta cuoca dell’anno.

Foto: Rumors.it

MasterChef, Cracco lascia. Bastianich: “Possiamo stare anche in 3” |LEGGI

“Le cucine sono di base quasi all’80% maschili, quindi sono quasi abituata alla minoranza” ha ammesso la Klugmann, “La chiave materna mi viene fuori, ma quando si cucina è lavoro prima di tutto, cerco di essere meritocratica e cerco un rapporto empatico con quelli che se lo meritano”.

Alla sede di Sky a Milano, in conferenza stampa, tutti i colleghi hanno parlato positivamente di lei, Barbieri in particolare ha affermato: “All’inizio l’abbiamo trattata male ma non per farle male, ma per capire se poteva entrare nel meccanismo”. Cannavacciuolo ha aggiunto: “Lei è stata molto molto brava. Quest’anno anno c’è tutta quella parte tecnica in più che lei ha portato dentro MasterChef. La devo ringraziare perchè mi ha tolto la parola ultimo”.

Foto: Rumors.it

MasterChef una chef donna in giuria. E’ Antonia Klugmann |LEGGI

Antonia ha spiegato poi del suo essere imprenditore parlando con rispetto anche del collega uscente Cracco: “Riconosco di essere una persona molto coerente: ho passato gli ultimi 13 anni come imprenditore aprendo ristoranti, l’ultimo ha solo 15 coperti e 7 dipendenti, sono uscita dalla mia piccola regione ed entrata in contatto con persone che hanno scelto vie diverse. Il mio desiderio ora è di crescere professionalmente con questa opportunità di MasterChef sempre continuando ad avere il mio ristorante da 15 coperti e 7 dipendenti. Il nostro è un mestiere rischioso e sono rispettosa nei confronti di Cracco che ha fatto crescere il suo business. I clienti sono i nostri primi giudici e io riparto ogni giorno come fosse il primo perchè mi sento sempre in gioco”.

Masterchef entra nei Guinness: un programma da record |LEGGI

Che la edizione italiana sia la migliore al mondo è fuori dubbio, visto la nostra tradizione culinaria e considerato che l’Italia ha 45 chef stellati. Ma questa sarà una edizione speciale: una puntata vedrà protagonisti dei rifugiati che svolgeranno lavori in cucina, ci saranno numerose esterne in luoghi suggestivi (Bologna, Vieste, Milano, un campo scout in Abruzzo e il ghiacciaio dello Stelvio) e ospiti illustri come Valerio Braschi, la pastry Chef Isabella Potì, e gli Chef stellati Giorgio Locatelli, Pino Cuttaia, Anthony Genovese e Norbert Niederkofler.

Federica Domenighini 




Articoli simili in Televisione