fbpx
Connect
To Top

Black Panther, il nuovo film di super eroi, è arrivato nei cinema

Sfida al botteghino Wonder Woman?

È uscito in Italia il 14 Febbraio il nuovo film di supereroi della Marvel, intitolato “Black Panther” e basato sulla storia di Pantera Nera, personaggio creato da Stan Lee e Jack Kirby nel 1966. La pellicola è stata realizzata con un’attenzione particolare all’identità e alla connotazione afroamericana del fumetto, ed è per questo stato apprezzato, oltre che dalla stessa comunità afroamericana statunitense, da chi è attento ai temi della rappresentazione delle minoranze etniche nel cinema.

Ma Black Panther sta riscuotendo grande successo soprattutto perché è un bel film di supereroi, una storia coinvolgente, delle grandi scazzottate, degli effetti speciali spettacolari. Anche la colonna sonora, fatta da Kendrick Lamar, famoso rapper, “fa la sua parte”.

 
 

Paura per Kate Upton nuda sugli scogli: portata via da un’onda |LEGGI

Foto: YouTube

Il personaggio di Pantera Nera comparve per la prima volta in un albo dei “Fantastici Quattro”, per essere poi accantonato e ripreso più volte negli anni, con più o meno fortuna. Pantera Nera è il principe di Wakanda, un immaginario stato africano collocato in posti diversi negli anni, ma solitamente vicino a Kenya e Tanzania. A causa di un meteorite schiantatosi millenni fa, lo stato è ricco di vibranio, un minerale indistruttibile (inventato). Questo ha reso Wakanda uno stato ricchissimo e tecnologicamente avanzato, governato dal re T’Chaka e dalla regina N’Yami, che muore partorendo T’Challa, il vero nome di Pantera Nera. Pantera Nera è una delle persone più intelligenti del mondo, esperto fisico e chimico e ha grandi doti diplomatiche: il suo ruolo di re del Wakanda lo rende un politico importante e rispettato nel mondo. Ma insieme a queste doti intellettuali, è bravissimo a fare a cazzotti. I suoi superpoteri veri e propri arrivano dall’Erba a Foglia di Cuore, una pianta magica che ha mangiato come rito quando è diventato re e gli ha dato forza, resistenza, percezioni e agilità sovrannaturali.

La sua trasformazione in supereroe avviene quando invita a Wakanda i ‘Fantastici Quattro’ per sfidarli uno a uno e sconfiggerli, per dimostrare di essere più forte del suo nemico Ulysses Klaue, un mercenario che aveva ucciso suo padre. Poi però si pente e si mette ad aiutare gli Avengers, cioè la squadra formata da Captain America, Iron Man, Hulk, Vedova Nera e Occhio di Falco, diventandone un membro fisso.

Il film racconta dell’ascesa al potere di Pantera Nera e della successiva battaglia contro suo cugino Erik Killmonger, che si allea con Ulysses Klaue per vendicarsi della morte di suo padre e conquistare il trono di Wakanda.

Miley Cyrus minacciata via social: fermato lo stalker |LEGGI

Il protagonista è Chadwick Boseman, attore 41enne. C’è anche Lupita Nyong’o, nei panni di Nakia, ex fidanzata di Pantera Nera e parte di una squadra di combattenti speciali di Wakanda. Ulysses Klaue è interpretato da Andy Serkis, cioè Gollum, Caesar del Pianeta delle scimmie, e Snoke negli ultimi Star Wars.

Antonella Ferrari: a teatro con “Più forte del destino” |LEGGI

Black Panther ha raccolto il successo della critica: ottenendo un punteggio del 98 per cento, sulla base delle recensioni.  A Peter Debruge di Variety è piaciuto molto, soprattutto per come cambia le cose nel settore dei film di supereroi: “È diverso da qualsiasi film di fumetti. Ha una visione fieramente afroamericana, un cast quasi tutto nero, quasi ignora gli Stati Uniti e si concentra sulla nazione immaginaria di Wakanda”. Debruge ha paragonato l’importanza di Black Panther per gli afroamericani a quella di Wonder Woman per le donne: “Non c’è mai stato nella storia del cinema un film che abbia permesso a un cast di personaggi neri di avere questa rilevanza su scala globale, e in molti hanno aspettato tutta la vita di vedere una cosa del genere”.

Benedetta Risso




Articoli simili in Cinema