Connect
To Top

Ermal Meta e Alessandro Cattelan, il perdono arriva su Twitter

A EPCC Cattelan chiede scusa: “Sono solo battute”

Lo scambio di battute tra Noemi e Alessandro Cattelan a EPCC sulla canzone di Ermal Meta e Fabrizio Moro ha creato un polverone che si è però concluso nel migliore dei modi. Con ironia e qualche tweet simpatico, i tre personaggi hanno infatti calmato le acque, dimostrando il loro spiccato senso dell’umorismo.

Tutto era iniziato durante la puntata del celebre programma di Sky Uno E poi c’è Cattelan. Alessandro stava scherzando con Noemi riguardo Sanremo, dicendole che avrebbe fatto faville con la loro canzone sui luoghi comuni, ma delle battute indirizzate al brano vincitore del Festival hanno ferito un po’ Ermal, che ha twittato: “Sbaglio o non si dovrebbe parlare degli assenti? O anche questo è un luogo comune? Magari le buone maniere non sono poi così originali”.

La risposta di Alessandro Cattelan non si è fatta attendere. Durante la puntata del 6 marzo di EPCC, infatti, il conduttore Sky ha detto: “In questo paese si può scherzare su tutto, tranne Ermal Meta. Su Twitter si è scatenato il putiferio. Abbiamo preso in giro Renzi, Salvini, il M5S, nessuno se le presa. Io e Noemi abbiamo detto una cosina e le fan di Ermal Meta si sono inferocite”.

Asia Argento scende in piazza per le donne | LEGGI

Arrivano poi le scuse:”Io e Ermal non ci conosciamo, a pelle mi sta simpatico. Era solo una battuta, spero non se la sia presa troppo, è quello che facciamo. Sono solo battute”. Ermal Meta sembra aver dimenticato la questione, infatti su Twitter ha ribattuto: “In verità volevo cantare anch’io una canzone con @alecattelan ed ero un po’ geloso tutto qui. Ale se mi inviti ti prometto che cantiamo una canzone originale al 70%”. “L’altro 30% proviamo a mettercelo noi”, ha ironizzato poi Alessandro Cattelan.

Mariano Di Vaio, foto piene d’amore | SCOPRI

Ermal Meta e Fabrizio Moro

Ermal Meta e Fabrizio Moro
Foto: Instagram

Una storia dal lieto fine che dimostra che anche nel mondo dello spettacolo c’è ancora chi sa ridere di se stesso e sa affrontare con maturità le discussioni, che spesso danneggiano il mondo dell’intrattenimento a causa della mancanza di quella leggerezza che lo spettatore si aspetta da questi programmi.

Arianna Migliazza




Articoli simili in Televisione