fbpx
Connect
To Top

Beppe Vessicchio, il grande maestro nominato ambasciatore dell’Unicef

La nomina è avvenuta nel corso della serata di gala L’armonia che unisce

Beppe Vessicchio, Maestro e Direttore d’Orchestra, musicista, arrangiatore e compositore tra i più celebri in Italia è stato nominato Goodwill Ambassador dell’Unicef Italia nel corso della cena di gala di solidarietà per l’Unicef L’armonia che unisce, organizzata ad Adro (Brescia), presso la cantina del gruppo Terre Moretti in Franciacorta Contadi Castaldi e presentata dall’attore e conduttore televisivo Flavio Insinna.

“Il Comitato Italiano per l’Unicef ha il piacere di nominare il Maestro Giuseppe Vessicchio Goodwill Ambassador” – ha sottolineato Giacomo Guerrera, Presidente dell’Unicef Italia – “per avere sempre posto le sue grandi capacità artistiche e di ricerca al servizio delle nuove generazioni attraverso un infaticabile impegno educativo teso a fare emergere il talento dei bambini e dei giovani, ponendo la musica come un ponte fra età, culture e visioni del mondo differenti, in piena armonia con i valori e i principi dell’Unicef”.

La Confessione, Rocco Siffredi: “I suicidi tra attrici hard? Colpa dei social” |LEGGI

 

Beppe Vessicchio, il grande Maestro nominato ambasciatore dell’Unicef/ Foto: Ufficio Stampa

Justin Bieber: un nuovo amore dopo Selena Gomez? |LEGGI

Il Maestro si è avvicinato all’Unicef nel 2016 in occasione della I edizione del programma TV per l’Unicef Prodigi la musica è vita trasmesso su Rai 1; nel 2017 ha realizzato con l’Unicef una missione sul campo in Brasile, a Recife, nella favela di Coque, una della più violente del paese.  Vessicchio ha incontrato i ragazzi dell’Orquesta Criança Cidadã, nata per dare a tanti bambini e giovani, cresciuti tra violenza e povertà, la possibilità di riscattarsi attraverso la musica e avere un futuro migliore.

Grande Fratello 2018, il grande ritorno a sorpresa di Barbara D’Urso |LEGGI

In occasione di questa missione, il Maestro Vessicchio ha dichiarato: “I bambini sono sempre bambini dovunque nascano o crescano. I bambini hanno diritto a realizzare i propri sogni, anche attraverso la musica, il canto e la danza. Anche nei luoghi più poveri possono nascere talenti straordinari”. 




Articoli simili in Personaggi