fbpx
Connect
To Top

Raphael Gualazzi vola alla conquista del Giappone

Prima uscita discografica in Oriente con Best of 

Dopo aver conquistato l’Europa e aver suonato in Canada e USA, Raphael Gualazzi sbarca in Giappone con l’album Best of , una raccolta di successi contenuti nei suoi tre precedenti dischi, e un grande live nel tempio internazionale del jazz, il Blue Note di Tokyo.

Best of è la prima uscita discografica in Giappone di Gualazzi, dopo le numerose e apprezzate release europee. L’album è un viaggio nella sua discografia che attraversa gli ultimi 7 anni della sua musica: da Reality and Fantasy, che nella versione remix di Gilles Peterson, nel 2011, entrò nelle classifiche di vendita digitali di tutto il mondo e conquistò l’airplay di alcuni dei più importanti network francesi, fino a L’Estate di John Wayne, ultimo successo dell’artista arrivato al Disco di Platino, passando per Liberi o No, collaborazione con The Bloody Beetroots che gli valse nel 2013 il secondo posto a Sanremo e ancora Follia d’amore, primo trionfo italiano arricchito dalla tromba di Fabrizio Bosso, che gli portò la vittoria di Sanremo Giovani nel 2011 (Primo Posto assoluto, Premio della Critica Mia Martini, Premio della Sala Stampa Radio-Tv e Premio Assomusica) e il secondo posto, con la versione inglese Madness of Love (presente anch’essa nel Best of), all’Eurovision Song Contest in Germania (risultando ancora il miglior piazzamento conquistato dall’Italia negli ultimi anni).

Celebrity Masterchef, i dubbi esistenziali di Anna Tatangelo |LEGGI

 
 

Tra poco live al @bluenotetokyo! 🎶 #BlueNoteTokyo #Japan #Music

Un post condiviso da Raphael Gualazzi (@raphael.gualazzi) in data:

Alessandra Amoroso: “Volevo fare la cantante, non avere successo” |LEGGI

Brani come Zuccherino Dolce o Don’t call my name, Lotta Things o Wellcome to my hell con le Puppini Sisters, ricordano e sottolineano la costante voglia di sperimentare di Gualazzi che, tra le amate sfumature jazz, si apre straordinariamente all’elettronica, all’intensità del soul e del rhythm’n’blues, ai colori della pop ballad e alle sonorità latine (Mondello Beach), marcando un eclettismo compositivo che lo rende da sempre uno degli artisti italiani più apprezzati all’estero.

Justin Bieber: un nuovo amore dopo Selena Gomez? |LEGGI

Inoltre Gualazzi ha tenuto anche un grande live a Tokyo, al prestigioso Blue Note, emblema della musica jazz nel mondo, che lo ha più volte ospitato a Milano e Parigi. Raphael, al pianoforte, accompagnato da Anders Ulrich al basso e contrabbasso e Gianluca Nanni alla batteria, si è esibito in uno dei suoi travolgenti concerti in cui ciascun pezzo sarà riarrangiato dallo stesso artista in una versione studiata ad hoc per il live.




Articoli simili in Musica