Connect
To Top

Avicii, una morte sospetta: tra le ipotesi arriva quella del suicidio

Le parole dei familiari del dj portano a questa conclusione

È la stessa famiglia del noto dj Avicii, morto lo scorso 20 aprile all’età di 28 anni in Oman, a lasciare spazio alla possibilità che la causa della morte sia il suicidio. Nulla di certo, ma le parole divulgate dai parenti attraverso un comunicato portano proprio a questa terribile conclusione.

Dopo le commoventi foto pubblicate dalla ex fidanzata di Tim Bergling (in arte Avicii) Emily Goldberg che sono riuscite a scatenare notevoli polemiche sul web, ora si torna a parlare delle possibili cause che hanno portato il dj svedese alla morte. I due sono stati fidanzati dal 2011 al 2013 e la sua ex fidanzata lo ha ricordato postando delle loro foto e anche uno screenshot di una parte di conversazione con il dj. Non è mancata ovviamente la dedica. Il gesto ha però infastidito alcuni utenti e fan di Avicii che l’hanno così accusata di aver utilizzato la morte del ragazzo come un modo per avere un po’ di visibilità.

Avicii, l’ex fidanzata lo ricorda con delle foto: i social infuriati |SCOPRI

 

Studiomode

A post shared by Avicii (@avicii) on

Lorenzo Fragola: esce il nuovo album Bengala |LEGGI

“Il nostro amato Tim era in continua ricerca, un’anima artistica fragile alla ricerca di risposte a domande esistenziali. Un perfezionista che ha viaggiato e lavorato duramente a un ritmo che lo ha portato ad uno stress estremo. Quando ha smesso di essere in tour, voleva trovare un equilibrio nella vita per essere felice e poter fare ciò che amava di più: la musica. Soffriva dei suoi pensieri sul significato della vita e sulla felicità. Non poteva più andare avanti. Voleva trovare la pace. Tim non è stato creato per essere una macchina; era un ragazzo sensibile che amava i suoi fan ma evitava volentieri i riflettori. Lo ameremo per sempre e siamo tristi perchè ci manca”, spiegano i familiari.

Noyz Narcos: esce Enemy, un viaggio nella vita del rapper |SCOPRI

E per finire un ultimo messaggio d’amore: “La persona che eri e la tua musica manterranno vivo il tuo ricordo per sempre. Ti amiamo, la tua famiglia”. Del resto nessuno potrà mai dimenticarsi di un artista di tale importanza. Niente di certo, ma le parole della sua famiglia fanno proprio pensare alla possibilità di un suicidio.

Martina Pennacchioli




Articoli simili in Personaggi