Connect
To Top

Ermal Meta e Fabrizio Moro da Sanremo all’Europa per vincere l’ESC

I Meta-Moro all’Eurovision con il brano sanremese

Fabrizio Moro e Ermal Meta erano dati per favoriti al Festival di Sanremo 2018, la loro canzone ‘Non mi avete fatto niente’ era stata però sospesa perchè accusata di essere troppo simile, in alcuni passaggi, a un altro brano presentato al Festival nel 2016. Una volta riammessi hanno vinto come da pronostico.

Ora, in quanto vincitori sanremesi, partecipano al prestigioso e seguitissimo Eurovision Song Contest, manifestazione musicale europea che quest’anno si terrà a Lisbona, con l’idea di riportare il premio in Italia, dove manca dal 1990, anno in cui ha trionfato Toto Cutugno con Insieme: 1992.

Enrico Ruggeri, il suo Festival di Sanremo da incorniciare |LEGGI

 

Ma ora è il momento di parlare dei Meta-Moro, che per l’occasione hanno ridotto il brano a 3 minuti, come da regolamento, eliminando una parte strumentale e lasciando intatto il testo che non sarà tradotto: cantato in italiano ci saranno dei sottotitoli che scorreranno alle spalle dei due cantanti.

 

Pronti per le prime prove. #nonmiavetefattoniente #esc2018 #lisbona

Un post condiviso da Ermal Meta (@ermalmetamusic) in data:

“Canteremo come nei giorni del Festival, in modo semplice, senza coriandoli e fuochi d’artificio – ha detto Moro, d’accordo col suo compagno d’avventure Ermal Meta -. L’Eurovision ci ha abituati a cose pirotecniche, è vero, ma noi siamo d’accordo: questa canzone non ha bisogno di coreografie”.

Niall Horan: “Sono convinto che gli One Direction torneranno insieme” |LEGGI

Ermal Meta intervistato da Francesca Binfarè approfitta della location lusitana per ventilare l’ipotesi di qualche concerto in Portogallo “considerato che l’anno scorso non ho suonato qui, potrebbe essere l’occasione buona”, ma per il momento c’è il tour italiano che richiede una forte concentrazione.

Elettra Lamborghini: “Da anni mi vogliono al GF Vip, ma ho detto no” |LEGGI

Per quanto riguarda le altre canzoni che partecipano all’ Eurovision Song Contest, Moro e Meta ci confidano che hanno ascoltato quelle di Germania e Francia (“Il livello è molto alto”), per il resto se si tratta di canzoni con le quali deve com petere Ermal preferisce ascoltarle dal vivo, sul palco: “Ascoltarli su Internet non è una pratica che mi esalta”.

I due appaiono molto concentrati e partecipano con una pezzo molto forte per tematiche e sonorità, non ci resta che attendere il risultato finale sperando che dopo tanti anni il premio torni nel Belpaese.

Ruggero Biamonti

Francesca Binfarè




Articoli simili in Interviste