Connect
To Top

Ermanno Olmi, Raz Degan ricorda: “Mi ha dato una chance di libertà”

La morte del celebre regista e l’omaggio dell’attore

È morto il 7 Maggio, all’età di 86 anni, il grande regista italiano di origini bergamasche Ermanno Olmi. Era ricoverato da alcuni giorni all’ospedale di Asiago, in provincia di Vicenza, con accanto la moglie e i figli. I funerali si svolgeranno, come Olmi stesso desiderava, in forma strettamente privata. 

Il lavoro del brillante regista sicuramente più ricordato, quello che molti considerano come il suo capolavoro assoluto, è ‘L’albero degli zoccoli’ del 1978. Con questo film Ermanno Olmi si è aggiudicato la Palma d’oro al 31° Festival di Cannes e il premio César per il miglior film straniero. 

Bill Cosby e Roman Polanski espulsi dalla Film Academy |LEGGI

 

Raz Degan / Foto: Mediaset

David di Donatello 2018, dominano le donne tra orgoglio e ironia |SCOPRI

Interessante è il ricordo di Olmi da parte di Raz Degan in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera.  L’attore e personaggio televisivo ha interpretato, nel ruolo di protagonista, il professorino nel film ‘Centochiodi’ del 2007. Degan nutre una grande ammirazione per il regista e ha dichiarato: “Siamo rimasti in contatto fino alla fine. Mi spiace tanto. È stato un grande maestro di cui si sentirà la mancanza”.  

Olmi non conosceva nemmeno l’attore prima dei casting per il film, ma come ha detto lo stesso Degan al Corriere della Sera: “Ha scommesso su di me, rompendo degli stereotipi”. L’attore infatti era conosciuto soprattutto per i ruoli avuti nel piccolo schermo. “È andato da subito oltre le apparenze”, continua. 

Javier Bardem conquista tutti con il fascino…del male |LEGGI

All’epoca questa scelta da parte di Olmi era stata clamorosa: un grande regista, particolarmente interessato alla vita dei più svantaggiati, come contadini e lavoratori, capace di valorizzare il quotidiano e le piccole cose, aveva scelto Raz Degan come protagonista in una delle sue pellicole. Proprio per questo Degan è particolarmente grato allo sceneggiatore: “Con lui il vento è cambiato attorno a me. Improvvisamente in molti si erano accorti che non ero solo quello delle pubblicità. Mi ha dato una chance per essere libero, per fare quello che mi piace davvero fare”. 

Paola Pulcini




Articoli simili in Cinema