Connect
To Top

The Voice of Italy 2018: vince Maryam Tancredi, la pupilla di Al Bano

La musica è il suo riscatto contro il bullismo

The Voice of Italy 2018 è stato vinto da Maryam Tancredi, la pupilla di Al Bano, confermando quindi i pronostici che davano la grintosa napoletana come favorita. Maryam  ha avuto la meglio su Beatrice Pezzini del team J- Ax, terzo classificato Andrea Butturini (team Cristina Scabbia).

“Non me lo aspettavo per niente, non so più che dire, sono felicissima”, è emozionata Maryam e non riesce quasi a commentare la sua vittoria, una commozione che pare strana per lei che, seppur giovanissima, ha già sperimentato i talent quando, poco più che bambina, 6 anni fa, ha partecipato a  Ti lascio una canzone.

Lo Stato Sociale in tour: “Facciamo succedere un gran circo” |LEGGI

 

Al Bano la elogia senza mezzi termini (“le doti le hai tutte”, e Maryam ha bisogno dell’incitamento di un maestro come lui, soprattutto adesso che è a inizio carriera) e annuncia che vuole fare un disco con tutti e 12 i ragazzi perchè gli sembra giusto lasciare un segno discografico di questa esperienza.

Ermal Meta e Fabrizio Moro da Sanremo all’Europa per vincere l’ESC |LEGGI

La musica per Maryam è stato un’occasione per riscattarsi da un certo bullismo che aveva subito e a chi le chiede cosa vorrebbe dire ora a quelli che la prendevano in giro risponde ironica: “Vorrei dire una parola, ma non posso. Adesso io sono qui, voi che mi avete preso in giro siete ancora a casa a parlare degli altri”.

Ermal Meta e Fabrizio Moro, in finale all’Eurovision Song Contest |LEGGI

Chissà, al momento della vittoria, oppure quando la platea di The Voice of Italy le ha tributato ben due standing ovation, cosa avrà pensato di quelli che, come lei stessa aveva ammesso, le hanno sempre detto: “Con la tua immagine non andrai da nessuna parte”.




Articoli simili in Televisione