Connect
To Top

Obbligo o verità: il nuovo terrificante thriller soprannaturale

Indietro1 of 3

Da un semplice gioco nascono conseguenze mortali

Lucy Hale (Pretty Little Liars) e Tyler Posey (Teen Wolf) interpretano i laureandi Olivia e Lucas nel film della Blumhouse Obbligo o verità, il terrificante nuovo thriller soprannaturale della Blumhouse Productions (Auguri per la tua morte, Scappa – Get Out, Split). Quando un gruppo di amici decide di partire per un’ultima avventura universitaria e si cimenta in una innocua gara di Obbligo o verità, il gioco li segue fino a casa, costringendoli a continuare giocare o ad affrontare conseguenze mortali.

Diretto da Jeff Wadlow (Kick-Ass 2, Nickname: enigmista) e prodotto da Jason Blum (Whiplash, Scappa – Get Out), il film è interpretato da Violet Beane nei panni di Markie, la migliore amica di Olivia che sta combattendo i propri demoni; Hayden Szeto in quelli di Brad, tormentato da un segreto che è convinto che la sua famiglia non debba scoprire; Landon Liboiron nel ruolo di Carter, il nuovo arrivato e manipolatore che attira il gruppo nella sua trappola mortale; Sophia Ali nei panni di Penelope, l’anima della festa che si ritroverà ad un orribile crocevia; e Nolan  Gerard Funk che interpreta il ruolo del fidanzato di Penelope, Tyson, un aspirante laureando il cui ego potrebbe causarne la morte.

La Mission Impossible di Tom Cruise: un lancio da 10 Km di altezza |LEGGI

(Clockwise, bottom left) TYLER POSEY, VIOLETT BEANE, HAYDEN SZETO, NOLAN GERARD FUNK, SOPHIA TAYLOR ALI, LANDON LIBOIRON, LUCY HALE and SAM LERNER in “Blumhouse’s Truth or Dare,” a supernatural thriller from Blumhouse Productions. A harmless game of “Truth or Dare” among friends turns deadly when someone—or something—begins to punish those who tell a lie—or refuse the dare.

Wadlow, nella sua arte, miscela da sempre emozioni forti, azione e umorismo. Sia che stia raccontando la storia di un vigilante improvvisato che si ritrova invischiato in una rete di violenze al di là di ogni immaginazione, o che racconti le vicende al cardiopalma in cui un pilota disonorato che lotta per evitare l’annientamento del genere umano, niente lo appassiona di più che riuscire a creare una storia in cui le apparenze ingannano e nulla è ciò che sembra. Nel cinema è fondamentale mantenere sempre viva l’attenzione del pubblico.

Johnny Depp, magro e irriconoscibile… secondo copione |LEGGI

Il nuovo membro del team Blumhouse ci racconta la genesi di Obbligo o verità. “Con Jason abbiamo avuto un primo incontro per discutere del progetto generale, e ci siamo davvero divertiti”, spiega Wadlow. “Abbiamo vagliato diverse idee e mi ha chiesto di rivederci dopo qualche mese. Così insieme al produttore esecutivo Couper Samuelson, mi hanno proposto di scrivere e dirigere un film intitolato Obbligo o verità”. Partendo da una singola idea generale, i produttori erano sicuri che Wadlow avrebbe sviluppato il progetto in maniera interessante e realizzato un film in linea con le idee cinematografiche che sono il marchio di fabbrica della Blumhouse.

Angelina Jolie e Elle Fanning si divertono sul set di Maleficent 2 |LEGGI

A Wadlow è andata a genio l’idea di creare una narrativa che esplorasse cosa sarebbero stati disposti a fare degli amici molto legati tra loro pur di sopravvivere … e che al tempo stesso pone agli spettatori lo stesso quesito: “Quanto in là sareste disposti a spingervi per sopravvivere a questo gioco?” Il regista ammette di aver sempre pensato ad un horror contaminato da un certo umorismo. “Sapevamo che sarebbe stato cruciale alzare la posta in gioco per questi amici e renderla molto reale, ma anche offrire al pubblico la possibilità di ridere nei momenti giusti. Ho sempre cercato di trovare una certa leggerezza nei momenti più bui della mia vita, e consideravo importante mantenere un certo equilibrio tra terrore e risate”.

Indietro1 of 3




Articoli simili in Cinema