Connect
To Top

George Clooney e Amal: uniti per i bambini e contro Trump

La coppia risponde alla politica di The Donald

Belli, bravi e molto impegnati, non solo nel lavoro, ma anche nel sociale. Che si tratti di difesa dei diritti degli animali, di sostegno alla protesta al movimento contro le armi o, come in questo caso, di solidarietà verso gli immigrati e i loro figli, George Clooney e la moglie Amal sono sempre in prima linea.

George Clooney e Amal Alamuddin hanno donato infatti 100mila dollari a un’associazione per la difesa dei bambini migranti, in risposta alla politica dell’amministrazione Trump di separare i bambini dai loro genitori che hanno superato illegalmente la frontiera con il Messico.

 

George Clooney, con la moglie dona 1 milione di dollari contro i razzisti |LEGGI

“C’è un momento in cui i bambini ci domanderanno: è vero che il nostro Paese ha davvero portato via i bambini ai loro genitori per metterli in centri di detenzione? E quando si risponderà ‘Sì’, ci chiederanno che cosa abbiamo fatto. Che cosa abbiamo detto, che posizione abbiamo preso. Non possiamo cambiare la politica di questo governo ma possiamo aiutare a difendere le sue vittime”.

George Clooney sostiene la protesta contro le armi negli USA |LEGGI

Questo è quanto scrivono i Clooney in un comunicato diffuso dall’associazione Young Center for Immigrant Children’s Rights, al quale è stata fatta la maxi donazione.

George Clooney premiato da Amal per la sua carriera |LEGGI

Nel frattempo il presidente americano ha revocato il provvedimento che dal 19 aprile a oggi aveva separato oltre 2300 bambini dai loro genitori. Ora i piccoli potranno stare con i loro famigliari anche durante la verifica da parte delle istituzioni di frontiera.




Articoli simili in Personaggi