fbpx
Connect
To Top

Johnny Depp chiamato a difendersi dalla denuncia di aggressione

Gregg Brooks sostiene di essere stata sua vittima

Dopo un periodo lontano dai riflettori Johnny Depp ritorna al centro dell’attenzione della stampa mondiale. A far parlare di lui questa volta è un ex manager e collega del divo, Gregg Brooks, che ha deciso di denunciarlo in seguito ad un’aggressione avvenuta qualche mese fa. L’incidente risale al 2017, durante le riprese di City of Lies, un film che uscirà a settembre nelle sale americane.

Depp aveva chiesto di prolungare l’orario di lavoro per girare più scene in un’unica giornata ma quando l’attore venne interrotto da Brooks non è riuscito a contenere la sua rabbia. La star ha pensato bene di aggredire il manager prima verbalmente per poi è passare alle mani, colpendo l’uomo più volte all’addome. Dopo il triste episodio, la casa di produzione ha chiesto a Gregg Brooks di firmare un accordo che lo obbligava a mantenere un certo grado di riservatezza in merito all’accaduto. 

Blake Lively ritorna sul grande schermo | SCOPRI 

 

 

PR Photos

Justin Bieber presto sposo, dichiarazione sui social | LEGGI

Brooks rifiuta la richiesta della casa di produzione e quest’ultima lo licenzia senza pensarci due volte. Dopo aver perso il lavoro l’ex manager decide di denunciare Johnny Depp, che verrà chiamato presto in tribunale per difendersi dall’accusa di aggressione. 

George Clooney ferito in Italia | SCOPRI 

Ultimamente i fan dell’attore erano molto preoccupati per la sua salute, sia per l’eccessivo calo di peso che per la cancellazione di tutte le uscite pubbliche. Ma la notizia del nuovo film, al quale a Depp per esigenze di copione è stato chiesto di perdere qualche kilo, aveva tranquillizzato tutti. La prima apparizione in pubblico è stata qualche giorno fa in Italia, quando Johnny si è esibito con gli Hollywood Vampires, sfoggiando una forma fisica in piena salute.




Articoli simili in Personaggi