fbpx
Connect
To Top

The Zen Circus premiati come migliori artisti indipendenti dell’anno

Il Mei torna a Faenza a settembre

l MEI (meeting delle etichette indipendenti) è la più importante manifestazione dedicata alla scena musicale indipendente italiana che chiude la stagione dei festival estivi. E’ un punto di incontro tra le realtà che hanno fatto la storia della Musica italiana degli ultimi decenni. La manifestazione è stata fondata da Giordano Sangiorgi che afferma: “E’ molto importante non modificare il DNA con cui si è nati. Ci si può adattare al cambiamento ma non bisogna lasciarsi investire. Al giorno d’oggi, ci si adatta di più ai gusti musicali del pubblico e avviene più velocemente il contatto con lo stesso”. Prende l’esempio dei giovani youtuber che passano direttamente dal loro canale al palco.

Un nuovo importante riconoscimento verrà consegnato durante la nuova edizione della manifestazione, che quest’anno si svolgerà il 28, 29 e 30 settembre a Faenza (Ravenna). Il ‘Premio PIMI 2018’, riservato all’artista indipendente dell’anno, va alla band The Zen Circus per la loro carriera ventennale all’insegna della coerenza e della continua ricerca di qualità musicale e testuale all’interno del circuito indipendente. Vantano di una carriera lunga venti anni con oltre mille concerti fatti. La credibilità costruita può essere condivisa con altri pochissimi artisti. Oggi il gruppo si conferma come una certezza del rock indipendente italiano.

Andrea Bocelli è un esempio per i ragazzi di tutto il mondo | LEGGI

 

Foto: rassegna stampa

Foto: comunicato

Nato nel 1995 come festival delle autoproduzioni, diventato MEI nel 1997, è stato in grado di portare all’estero l’indipendente Made in Italy. La definizione di musica indipendente è legata all’espressione del fare da sé. Quando a Giordano Sangiorgi viene chiesto come mai nessuna edizione si sia ancora allontana dal filone del cantautorato e del rock, lui risponde: “Tali caratteri comuni hanno dei legami con la nostra identità e con la nostra storia. Bisogna fare sì che il passato non venga cancellato ma non per questo non bisogna lasciare spazio ad altri tipi di musica”.

Luca Argentero nei panni di Leonardo Da Vinci | LEGGI

l MEI festeggia i suoi 10 anni di Rete dei Festival, il primo circuito che li raggruppa con oltre 100 manifestazioni e rassegne che danno ampio spazio alla musica originale emergente italiana. L’impegno comune ad intraprendere un percorso culturale e di qualità porta innovazione alla musica nel nostro Paese. L’edizione di quest’anno verrà inoltre nascere l’AGIMP (Associazione dei Giornalisti e critici Italiani di Musica legata ai linguaggi Popolari).

Nina Moric e Luigi Favoloso di nuovo insieme | LEGGI

Non per nulla, in una delle giornate anche il genere rap avrà la sua parte.  Le band indipendenti , ricordiamo infine, si caratterizzano per non essere legate alle maggiori case discografiche. Si allontanano dalle proposte dei mass media e dalle logiche prettamente commerciali della distribuzione musicale tradizionale. 

Federica Vullo




Articoli simili in Musica