fbpx
Connect
To Top

Sanremo 2019: Baglioni elimina la categoria “Nuove Proposte”

La 69esima edizione e le novità introdotte dal direttore artistico

La categoria “Nuove Proposte” non esisterà più. A Sanremo 2019, in partenza a febbraio, ci sarà infatti una sola categoria in gara. La divisione tra Big e Nuove Proposte verrà sostituita da una nuova edizione dell’evento, come proposto da Claudio Baglioni. Tra il 17 e il 21 dicembre si terrà infatti “Sanremo Giovani”, che vedrà competere 24 artisti sotto i 36 anni. In onda su Rai1, il contest sarà trasmesso anche su Radio2 e, in differita, su Rai4.

Gli emergenti dovranno infatti sfidarsi a dicembre e solo due di loro otterranno il lasciapassare per il grande evento di febbraio. Unicamente i vincitori potranno infatti accedere all’Ariston per la sfida coi Big. Sembra così che si dirà addio a quella categoria creata ormai 34 anni fa e che vide vincitore un giovane Eros Ramazzotti, con la canzone Terra Promessa. Tony Renis, nel 2004, aveva già provato a eliminare questa divisione, non vedendo però il proprio esperimento avere successo: la categoria “Giovani” infatti tornò già dall’anno successivo, trovandosi spesso relegata in seconda serata.

Gigi D’Alessio e Anna Tatangelo di nuovo insieme | SCOPRI

 

 

Michelle Hunziker, Claudio Baglioni / Foto: IPA

Beckham insegue Gordon Ramsay: dal calcio alla cucina | LEGGI

Claudio Baglioni sarà nuovamente direttore artistico del Festival di Sanremo, e ne ha annunciato le novità ieri tramite un post sul suo profilo Facebook. Il cantante ha confessato che l’idea di un “Sanremo doppio” era già da tempo tra i suoi pensieri e di come, più di una volta, avesse dichiarato del suo desiderio di un Festival dalla durata di due settimane. Il tutto senza proporre semplici repliche,  ma sorprendendo e proponendo qualcosa di diverso, inedito. Da questa linea di pensiero nasce la proposta di un “Festival Sanremo Giovani”.

Elisabetta Canalis: amore in Sardegna | SCOPRI

Baglioni inoltre ha spiegato, sempre nel suo post su Facebook, la motivazione più forte che l’ha indotto a proporre questa innovazione. “Personalmente, ho sempre trovato un po’ discriminante la contrapposizione simultanea tra Big e Nuove Proposte. Ho continuato a sentirla come una suddivisione concomitante che non faceva altro che fissare delle categorie che, rispetto al valore e alla bellezza delle canzoni, non hanno alcun senso.” Il celebre cantante conclude poi rivolgendosi al pubblico: “Sanremo 69 raddoppia e ribalta. E ritenta la sorte. Signore e Signori, fate il vostro gioco.”




Articoli simili in Televisione