fbpx
Connect
To Top

Cristiano Ronaldo condannato: 19 milioni di euro e 2 anni di carcere

Guai per il neo-acquisto della Juventus, ma niente reclusione

Il fisco spagnolo condanna Cristiano Ronaldo. Il cinque volte pallone d’oro è stato imputato per evasione fiscale per infrazioni risalenti alle stagioni 2011-2014. Dopo l’accordo già raggiunto tra Cristiano Ronaldo, la “Fiscalìa” spagnola e l’avvocatura dello Stato è ufficiale, CR7 sarà costretto a versare 18,8 milioni di euro nelle casse dello Stato spagnolo e sarà condannato a 2 anni di carcere. 

Tale notizia ha spaventato tutto il mondo del calcio internazionale, in special modo i tifosi bianconeri. Tuttavia, il fenomeno del calcio giocato non finirà in carcere qualora si dichiari colpevole dei quattro capi di imputazione a suo carico. Secondo quanto riportato da fonti spagnole, infatti, le accuse raccontano di una frode fiscale di 14.768.897 di euro, con questa divisione: 1.39 milioni nel 2011, 1.66 milioni nel 2012, 3.20 milioni nel 2013 e 8.5 milioni nel 2014. 

Meghan e Harry: la coppia reale al Sentebale ISPS Handa Polo Cup | SCOPRI

 

Foto: PrPhotos

Michael Bublé e Luisana Lopilato: arriva Vida, la terza figlia | LEGGI

L’accordo finale raggiunto con l’Hacienda, i cui vertici sono cambiati recentemente dopo la nascita del nuovo Governo spagnolo, ha ridotto l’importo defraudato a 5.7 milioni di euro, che con l’aggiunta di tasse ed oneri, arriverà ad un totale di circa 19 milioni di euro. Secondo indiscrezioni però, tra il Ministero della Finanze e il Fisco, risulterebbe esserci ancora un’idea differente per quanto riguarda la condanna: in particolar modo sul pagamento di una multa sostitutiva alla pena carceraria. Il giocatore, infatti, in caso di pena, anche se non in carcere, potrebbe non essere soggetto alla recidiva. 

Ronaldo non è però il solo ad avere problemi insoluti con il Fisco spagnolo. Infatti anche l’ex madridista James Rodriguez, attualmente di proprietà del Bayern Monaco, è stato imputato al pagamento di 11,65 milioni di euro, anch’egli per evasione fiscale. Il colombiano è infatti accusato di aver evaso circa 6.35 milioni di euro di tasse, principalmente legate ai suoi diritti di immagine. In particolare, secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo El Mundo, James si è trasferito al Real Madrid a metà 2014, ma il calciatore non risulta essere registrato come residente in Spagna in quell’anno. Il colombiano dovrebbe dunque versare le differenza, ovvero 6,35 milioni di euro, delle tasse versate relative al suo stipendio e alla vendita dei diritti di immagine.




Articoli simili in Personaggi