fbpx
Connect
To Top

Lindsay Lohan: suona il braccialetto elettronico, ma lei era a casa

Falso allarme: Lindasy era a casa a studiare copioni.

Una volta tanto la colpa non sembra essere di Lindsay Lohan! Dopo la condanna a quattro mesi di reclusione da scontarsi agli arresti domiciliari per il furto di una collana da 2.500 dollari da una gioielleria di Venice Beach, l’attrice è ora reclusa nella sua villa di Los Angeles.

Alla Lohan è stato fatto indossare un braccialetto elettronico alla caviglia e lei non si può allontanare dalla sua abitazione perché è costantemente controllata dal sistema elettronico. Se l’attrice dimostrerà di tenere una buona condotta, il periodo degli arresti potrebbe essere drasticamente ridotto.

Ma quando, alcune ore fa, alla stazione di polizia incaricata di controllare la Lohan è suonato l’allarme proveniente dal braccialetto elettronico, tutti hanno pensato ad una nuova “pazzia” dell’attrice, ovvero al fatto che lei fosse davvero uscita senza permesso dalla sua residenza.

Invece questa volta Lindsay ha fatto la brava. Quando la polizia è andata a verificare il motivo dell’allarme, che in teoria si dovrebbe attivare solo quando chi porta il braccialetto si allontana dagli arresti domiciliari, ha trovato la Lohan a casa stesa sul divano.

Secondo quanto scrive il magazine “People”, gli agenti hanno riferito che l’attrice era immersa nello studio con davanti a sé una pila di sceneggiature da valutare per i prossimi impegni cinematografici. Insomma, un vero falso allarme, e a quel punto il braccialetto è stato prontamente sostituito per evitare che i poliziotti possano nuovamente piombare a casa della bella Lindsay senza motivo…

Foto:  © PR Photos




Articoli simili in Gossip