Connect
To Top

Signorini e Kalispéra: “Con Satta e Santarelli sarà Eva contro Eva”

Dal 16 dicembre in prima serata su Canale 5.

Tante novità e sorprese ci attendono nella nuova edizione di ‘Kalispéra!’, il programma di Alfonso Signorini che, dopo il successo della prima stagione, torna venerdì 16 dicembre su Canale 5.

E’ lo stesso conduttore a dare qualche succulenta anticipazione sul programma dalle pagine del magazine da lui diretto, ‘Tv Sorrisi e Canzoni’.

Innanzitutto, a differenza della passata edizione, quest’anno ‘Kalispéra!’ cambia orario di trasmissione e viene premiato con la prima serata: “Lo scorso anno ‘Kalispéra!’ andava in onda in seconda serata e lo avevo pensato come un momento per trasmettere serenità, uno spazio intimo e tranquillo per ospitare di volta in volta amici con cui parlare, scherzare o fare riflessioni più profonde anche in veste inconsueta”, racconta Signorini.

La serenità oggi è diventata un comandamento, o forse un’emergenza tremendamente attuale, ma la prima serata impone anche di irrobustire l’intrattenimento, per cui il cast si è arricchito…”.

Ho scelto di affiancare Melissa Satta a Elena Santarelli (già presente nella prima edizione) perché mi stuzzicava l’idea di una sorta di Eva contro Eva”, continua il conduttore, evidentemente desideroso – come tanti telespettatori – di assistere al confronto tra queste due bellissime showgirl dello spettacolo italiano.

Accanto alla riconfermata ‘governante’ Margherita Antonelli, nel cast quest’anno Signorini ha voluto anche ‘la regina del varietà’ Pamela Prati, la comica Gabriella Germani, il ballerino classico Giuseppe Picone, i due nuovi inviati Marco Ceriani e Francesca Cipriani, ex gieffina ed ex Pupa, prototipo della ‘bambola pensante’, ovvero della pin up sexy e burrosa ma tutt’altro che sciocca. Moltissimi gli ospiti, alcuni inediti e sorprendenti…

‘Kalispéra!’ sarà trasmesso in diretta e avrà una durata considerevole, visto che, come spiega Signorini, sarà un programma di prima serata che finisce “intorno a mezzanotte”, cosicché “all’interno del programma potranno variare l’atmosfera e il tipo di linguaggio”.

Un menù sostanzioso, dunque, all’interno del quale potrà trovare spazio anche l’interattività: “Saremo sempre collegati con Twitter, Facebook, Skype”, assicura Alfonso Signorini.




Articoli simili in Televisione