Connect
To Top

Miriam Leone, bellezza e spontaneità: ecco perché piace anche alle donne

Intervista alla bellissima catanese, ex Miss Italia e ora conduttrice affermata…

Nel 2008 è stata eletta Miss Italia e, grazie a quella vittoria, Miriam Leone si è fatta conoscere dal grande pubblico.

A differenza di quanto avvenuto ad altre reginette di bellezza, tuttavia, Mirian non si è più fermata ed ha iniziato la sua ascesa nel mondo dello showbusiness, diventando una delle giovani conduttrici più apprezzate dal pubblico, compreso quello femminile.

L’abbiamo incontrata nell’ambito del TaoFilmFest 2012 mentre si apprestava a girare una nuova puntata di un programma per RaiMovie.

Ciao Miriam, come ti trovi qui a Taormina? Potremmo dire che giochi quasi in casa essendo nata a Catania…

Diciamo che ho la fortuna di sentirmi a casa perché sono a casa, in qualche modo. Stiamo realizzando degli speciali per Drugstore (il programma di RaiMovie su cinema e new media condotto da Miriam, n.d.r). Adesso adesso andiamo a girare, cominciamo a trovare le location, andiamo al Teatro antico…

In eventi come quello di Taormina da un lato si celebrano le grandi star del passato e del presente, da un altro si guarda al futuro e alle nuove leve. Tu come vedi queste due sfere, da volto dello spettacolo giovane ma in grande ascesa?

Il legame è sempre quello tra posti magici e incantevoli, perché poi Taormina è un luogo veramente speciale, e la ricerca della modernità, che sta anche nel guardare le grandi dive, quelle che tutti ammirano e tenerle come dei punti di riferimento.

Cosa c’è nel tuo 2013 a livello professionale?

Non lo posso dire… (ride, ndr).

Allora è un buon segno?

Speriamo!

Tu sei uno dei personaggi televisivi che più piacciono alle donne. Il rapporto tra bellezza e pubblico femminile non è sempre facile, quasi una lotta. Che ne pensi?

Io non la vivo come una lotta né come l’unica carta da giocare. Ho avuto la fortuna di partecipare ad un concorso di bellezza e vincerlo, però è stato più che altro un gioco perché io ho fatto radio per tanti anni, per cui il mio aspetto l’ho messo sempre in secondo piano. La donna è fatta di allure, di fascino, di cultura e di una seduzione non scontata. La donna ha un mazzo pieno di assi da giocare, non solo la bellezza.

L’esperienza in radio ti ha aiutato in tv?

L’immediatezza è fondamentale. Io infatti non mi riguardo mai proprio perché ho paura di giudicarmi male – sono una che riguardandosi lo farebbe – e di perdere quella naturalezza. Cerco di fare tutto senza pensarci troppo, sempre con molta serietà, ma quello che mi interessa è il contatto con il pubblico, pormi sempre senza schermi, non c’è nessun muro tra me e chi ascolta”.

Quando presenterai Sanremo o Miss Italia?

Sono domande da un milione di dollari… Quest’anno a Sanremo ci sarà Fabio Fazio e lo seguirò sicuramente perché lui ha fatto Festival memorabili, e ci aspettiamo un grande Festival da lui. Io sono molto contenta di questa scelta da parte della rete.

Cosa ti piacerebbe fare a lungo o medio termine? C’è un programma ‘tipo’ in cui ti vedresti bene?

Io in questo sono un po’ atipica. Cimentandomi anche nella recitazione, cerco delle strade che possano unire l’intrattenimento e la recitazione, quindi non so dove mi porterà la vita…

E il cinema?

Il cinema non lo so… Comunque faccio molta fatica a parlare del domani perché ho imparato a fare i passi ad uno ad uno. Dall’esperienza di Miss Italia ho imparato che tutto può accadere, bisogna avere sempre la valigia pronta… Speriamo che passi un bel treno!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 + 1 =

Articoli simili in Interviste