Connect
To Top

Kate Upton hot su Sports Illustrated. Ecco i segreti delle sue curve

Sono un “must” le foto in bikini di Kate Upton. Ma come fa a essere così sexy?

Conquistare per due volte consecutive la copertina dello speciale annuale “Swimsuit” di Sports Illustrated per una modella può dirsi una vera impresa. Non a caso era dai tempi delle edizioni 1996 e 1997 che non succedeva, quando le cover furono ambedue dedicate alla top model Tyra Banks.

Ma per la splendida e giovanissima Kate Upton la rivista ha fatto uno strappo alla regola: anziché cambiare la protagonista ha cambiato il “clima”, passando dalle calde spiagge australiane del 2012 ai ghiacci antartici del 2013.

Il successo è stato strepitoso, la modella 20enne che viene dalla Florida si conferma come una delle donne più amate e desiderate dagli internauti grazie alle sue forme tutte naturali e davvero incredibili abbinate a un viso d’angelo e all’immancabile chioma bionda che piace tanto agli americani (e non solo a loro).

“Ero così felice di fare foto in Antartide” ha spiegato Kate Upton ai giornalisti, e poi: “E’ un luogo piuttosto difficile. Siamo andati in posti come un vulcano attivo, è stato molto impegnativo ma la squadra di Sports Illustrated era lì per aiutarmi portandomi coperte, tè, qualunque cosa di cui avessi bisogno”.

►Guarda le sexy foto di Kate Upton in bikini su Sports Illustrated

Kate Upton sullo speciale Swimsuit © SportsIllustrated.com

Posare in provocanti bikini non è facile come possa sembrare, ci vuole un fisico impeccabile, la giusta alimentazione e tanta palestra, e scattare foto stando in costume da bagno tra i ghiacci del polo è davvero una sfida. Kate anmette: “Ci vuole un certo tipo di persona per fare la modella occorre essere sempre a proprio agio davanti all’obiettivo fotografico”.

Kate Upton alla presentazione dello speciale Swimsuit © PR Photos

Come detto, però, la preparazione necessaria è parecchia. Il trainer delle dive David Kirsch, noto per aver curato e rassodato alcuni dei migliori corpi che appaiono sul grande schermo e sulle copertine delle riviste patinate tra cui Heidi Klum, Karolina Kurkova e Liv Tyler, si è occupato anche della preparazione di Kate Upton.

Kirsch svela a NYmag.com: “Sono stato molto chiaro con lei, amo le sue curve e non avevo intenzione di fare nulla per renderle più magre. Si trattava di tonificare le gambe, gli addominali, le braccia, e di lavorare sulla dieta”.

Il trainer racconta: “Mi sono concentrato sui suoi addominali, sui glutei, sulle gambe, cosce e sulle braccia. Abbiamo fatto un sacco di boxe, kick boxing, ma anche molti allenamenti ad intervalli, come sprint sul tapis roulant e all’aperto. Kate non era una grande fan di questi esercizi ma aiuta ad avere il corpo tonico e migliora il metabolismo”.

Gli allenamenti sono stati intensi: “Quando era a New York, l’ho vista ogni giorno con sessioni doppie. Ha anche fatto cardio in più da sola dopo l’allenamento vero e proprio. Alla fine si è allenata 2-2 ore e mezza al giorno per quattro settimane”.

Ma non è solo questione di allenamento: “Lei mangia bene ma alla fine c’è anche la genetica. Ha curve. Non c’era modo di togliere le sue curve che, comunque, non è mai stato il mio obiettivo. Io amo le curve. Lei è la quintessenza dell’All-American Girl. E’ fresca, solare e naturale, e non troppo magra. Non vogliamo sostenere il malsano approccio del fashion verso modelle anoressiche e sottili come un bastone”.

Guarda i look più provocanti di Kate Upton nelle pagine successive…

Kate Upton sulla cover 2013 dello speciale Swimsuit © SportsIllustrated.com

Kate Upton © PR Photos

Kate Upton © PR Photos

Kate Upton © PR Photos

Kate Upton © PR Photos

Kate Upton sulla cover 2012 dello speciale Swimsuit © SportsIllustrated.com

Kate Upton © PR Photos

Kate Upton al DIRECTV’s  Annual Celebrity Beach Bowl Game © Getty Images / Image.net

Kate Upton al DIRECTV’s  Annual Celebrity Beach Bowl Game © Getty Images / Image.net



Articoli simili in Personaggi