Connect
To Top

X Factor 7: i giudici non scherzano… Mika!

La presentazione di X Factor 7 con Elio, Morgan, Ventura e Mika pronti a scatenare l’inferno.

Squadra che vince non si cambia, anche se in questo caso è un proverbio vero per tre quarti: dopo la lite furibonda tra la Ventura e Arisa durante la scorsa edizione di “X Factor”, esplosa per l’esclusione dei Freres Chaos, la cantante potentina è stata sostituita dalla rockstar internazionale e cantautore anglo-libanese Mika. Confermatissimi invece gli altri giudici: Elio, Morgan e Simona Ventura. Alla conduzione, ancora una volta l’apprezzato e versatile Alessandro Cattelan, sempre impeccabile e autorevole a sufficienza per tener testa ai giudici.

Alla presentazione del talent show, in onda da giovedì 26 settembre in prima serata su Sky Uno HD, l’ex veejay di MTV esordisce: “Per i concorrenti il primo sì è uno scalino fondamentale. In “X Factor” si è eliminati sempre, ma l’entusiasmo dei concorrenti e delle persone è enorme. Nei provini si vedono quelli mediamente bravi, abbiamo avuto meno fenomeni da baraccone. “X Factor” è un programma serio, non c’è spazio per la mediocrità e gli sprovveduti”.

►Arisa choc: “X Factor? Sono pentita di aver rinunciato”

Si passa quindi ai giudici. Maestra di cerimonia è la veterana del gruppo, Simona Ventura: “Ci siamo divertiti. “X Factor” deve essere un’opportunità per i ragazzi, per i talenti che se lo meritano. Il nostro pubblico di riferimento è più giovane. Voglio gente che morda le opportunità, non ragazzi rassegnati, gente come Chiara e Davide. Ci vuole un progetto sano per farli crescere”. A seguire Elio: “Sono iper eccitato e carico per iniziare. Voglio fare del bene agli altri, cerco di aiutarli a raggiungere il successo, farli incidere un disco che venda copie. Spero che Mika insegni qualcosa anche da questo punto di vista, ci sprovincializzi”.

Poi è il turno di Morgan: “Non odio certo “X Factor”, vinco quasi ogni volta. Faccio solo musica compulsivamente. Sono votato cristologicamente alla musica, faccio quello che mi piace fare, sono assolutamente libero e mi diverto. L’idea di quest’anno è musica come cinema: Sky è cinema, il canale del cinema. Quest’anno ci vuole psicodramma, la musica deve essere cinema. Voglio arrangiamenti solamente orchestrali, invitando Pino Donaggio, il più grande arrangiatore e autore di musica per cinema. Mi sento come un’insegnante di Shool of Rock. Con Mika il livello si alzerà molto”.

Molto si è puntato sull’integrazione linguistica e culturale di Mika rispetto agli altri giudici, con gag spesso esilaranti e commenti surreali. Il giudice più atteso, Mika dichiara: “Ho deciso di fare “X Factor” perché ho sempre amato l’energia del programma, dopo aver temuto molto i talent. E’ un programma molto libero, intelligente e divertente. Per me è una sfida linguistica e personale, grazie ai miei tre amici sarà una delle esperienze migliori della mia vita. E’ stranissimo vedermi in tv. Devo ancora lavorare sulla conoscenza della musica italiana. Sto già imparando Mina e De Andrè, vorrei rivisitare la musica italiana anni ’70”.

Nicolò Canziani



Articoli simili in Televisione