Connect
To Top

Clooney spara a zero su Crowe e Di Caprio, salva solo l’amico Pitt

George Clooney racconta due episodi per criticare Russell Crowe e Leonardo Di Caprio.

George Clooney in versione “politicamente scorretta” è protagonista di un’intervista di “fuoco” su Equire. Abbandonando il suo tipico distacco sugli aspetti che non fanno strettamente parte dell’ambito professionale, il divo ha criticato due sue colleghi: Russell Crowe e Leonardo Di Caprio.

Clooney racconta a proposito di Crowe che Russell gli avrebbe inviato come regalo un libro di poesie e un cd con la sua musica per scusarsi dopo averlo insultato spiegando poi di essere stato frainteso. Spiega Clooney: “Ha cominciato lui senza nessuna ragione al mondo”.

E poi ricorda: “Se ne è uscito dicendo: ‘George Clooney, Harrison Ford e Robert De Niro sono dei venduti’”, riferito probabilmente al fatto che i 3 hanno recitato per alcuni spot televisivi. E Clooney a Esquire spiega: “Probabilmente ha ragione ed io sono felice che ce lo abbia detto perché Bob, Harrison e io stavamo pensando di formare una band che potrebbe trarre ispirazione per il nome dal concetto di cattivo uso della celebrità”.

Clooney punzecchia Crowe che si diletta con la band “30 Odd Foot of Grunts” e lo definisce un “Frank Sinatra wannabe”. Ma il divo non si limita al protagonista del Gladiatore, e si toglie qualche sassolino dalle scarpe anche parlando di Leonardo Di Caprio, ricordando una volta quando ha giocato una partita di basket con Di Caprio e i suoi amici e il bel Leo avrebbe usato per tutto il tempo della partita frasi scurrili per denigrare la squadra avversaria e incitare i suoi amici.

Clooney però ricorda: “La discrepanza tra la qualità del loro gioco rispetto a come poi commentavano la partita fieramente fa pensare a quanto sia importante avere qualcuno nella tua vita che ti dice onestamente come stanno le cose”. E quindi arriva la stoccata: “Non sono sicuro che Leo abbia intorno a sé qualcuno di simile”. Anche se poi l’addetto stampa di Clooney ha precisato che il commento si riferiva all’aspetto ludico della vita di Di Caprio.

George invece conferma ancora una volta tutta la sua stima e amicizia per Brad Pitt, dicendo di essere un suo grande fan: “Da molto tempo ormai Brad è la più grande star del cinema nel mondo e ammiro molto come conduce la sua vita, cerca di essere la versione più onesta di Brad Pitt che lui possa essere. E rimane una persona disponibile anche se non è facile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

+ 34 = 39

Articoli simili in Cinema