Connect
To Top

Valerio Scanu accusa: “Le major? Prima ti usano e poi ti gettano via”

Scanu si sfoga su “Repubblica”: le case discografiche non hanno a cuore i giovani talenti.

Che la vita dei reduci dai talent show non sia facilissima è cosa nota da tempo ma ora, ad esprimere senza mezzi termini come ci si sente se le cose non vanno proprio a gonfie vele come in casi eccezionali (come Marco Mengoni, Emma e Alessandra Amoroso), ci pensa Valerio Scanu, cantante sardo 23enne secondo classificato ad “Amici” nel 2008 e poi vincitore del Festival di Sanremo nel 2010.

L’artista, intervistato da “Repubblica”, ha parlato della sua parabola musicale, cercando di spiegare perché, dopo esser salito tanto in alto nel mondo discografico, è sceso giù e adesso, con le sue sole forze, sta cercando di riemergere. Scanu ha infatti scelto l’autoproduzione perché, a suo dire, le case discografiche non sono una garanzia per il percorso di un artista, soprattutto se proviene da un talent.

Chiunque acquisti notorietà grazie a un talent show corre il rischio di essere usato o poi gettato via dalle major del disco”, dichiara Valerio, che aggiunge: “Ad Amici questo rischio riguarda oltre il 95 per cento dei casi”. Secondo lui, la sua casa discografica non l’ha aiutato ad emergere: “Anche il brano di Sanremo l’ho trovato da me, grazie alla mia amicizia con Pierdavide Carone – spiega il cantante a “Repubblica” – Loro preferirebbero sempre importi i loro brani perché possiedono le edizioni”.

Ma come si fa a “proteggersi” dal pericolo di essere sfruttati e poi messi da parte? “L’unico modo per salvarsi, usciti vittoriosi da un talent – spiega Scanu – è farsi rappresentare da un manager, meglio se anche avvocato. Consiglio a tutti un talent per emergere ma se a 18 anni poi vinci e il tuo manager diventa la casa discografica, chi farà i tuoi interessi?”.

Quando al suo futuro, il 28 gennaio Valerio lancerà sul mercato musicale il suo nuovo disco e a “Repubblica” confessa: “Spero di farcela, la passione è intatta ma non si poteva più continuare così: mai d’accordo sulle decisioni da prendere, nessun investimento serio su di me”.


Articoli simili in Musica