Connect
To Top

Megane Sporter, eleganza in abito lungo

Con la station wagon si completa la gamma della media di Renault

Matera- Elegante, sportiva, tecnologica e soprattutto spaziosa e versatile. Megane Sporter debutta sul mercato con la carrozzeria più gradita all’automobilista italiano: la station wagon. E proprio sullo spazio e la versatilità la nuova station wagon della casa francese punta tutte le sue carte, senza però rinunciare ad una linea elegante che riprende i canoni stilistici  della berlina proponendo una silhouette dall’andamento gradevole con un posteriore moderno e ben integrato dove spicca l’ampia fanaleria con effetto 3d grazie alla tecnologia Edge Light. E proprio la firma luminosa è uno degli elementi distintivi con le luci diurne che formano un’ampia C attorno ai fari che, nelle versioni alto di gamma adottano la tecnologia full led.

L’abitacolo non si discosta da quello della berlina con un posto di guida tipo cockpit orientato al conducente dove spicca l’ergonomia. La plancia è dominata dall’ampio display centrale da 8,7 pollici (R link 2) che comprende tutte le funzioni di intrattenimento, navigazione, telefono bluetooth e la connessione internet per ricevere e inviare e mail ma anche per utilizzare le specifiche app disponibili sul Renault store tra cui l’utile Coyote per l’individuazione degli autovelox. Non manca infine l’ultima novità di Renault, il multi sense, che consente di scegliere i parametri di guida adattandoli alle esigenze del conducente: dalla modalità eco passando per quella comfort fino ad arrivare alla configurazione sport.

Su strada
Così come nella sorella berlina quello che si apprezza di più nella Megane è la comodità e il comfort di marcia. Il posto di guida si adatta alla perfezione a tutte le corporature, anche quelle più robuste, e si trova facilmente l’assetto di guida ideale. Abbiamo guidato due versioni della Sporter, la 1.5 Dci da 110 Cv con cambio automatico Edc a doppia frizione e la 1.6 Dci 130 Cv con il manuale a sei rapporti. Il 1500 turbo diesel di Renault è un propulsore davvero sorprendente, accelera con decisione senza mai perdere la fluidità, e nonostante le dimensioni generose della Sporter non avverte mai la fatica. Dal canto suo l’automatico Edc fa egregiamente il suo lavoro. I passaggi di marcia sono sempre fluidi e senza strappi e anche l’accelerazione è più che soddisfacente. Campione di consumi il 1500 dci si fa notare per essere davvero parsimonioso con medie che vanno dai 3,5 ai 5 litri per 100 Km a seconda dello stile di guida. I 20 cavalli in più del 1600 Dci si sentono davvero tutti, e grazie al cambio manuale a sei rapporti l’accelerazione è decisamente sportiva, tipica di un diesel con una buona dose di coppia. Sotto il profilo della guidabilità invece nulla da eccepire. La Sporter è ben piazzata sulla strada, è facile e divertente da guidare sulle strade un po’ tortuose dove si apprezza un rollio molto contenuto, un inserimento in curva sempre molto preciso e una percorrenza lineare e senza sbavature. Insomma, sembra di guidare un’auto di categoria superiore (d’altronde la somiglianza con la Talisman è davvero notevole) ma le dimensioni e la massa più contenute rispetto alla sorella maggiore.


I motori

Per quanto riguarda il comparto motori a benzina saranno disponibili un 1.2 benzina TCe da 100 CV o 130 CV (anche con cambio automatico) e un 1.6 turbo da 205 CV della GT. La famiglia diesel invece è formata da un’unità 1.5 DCi da 90 o 110 CV (anche Eco per le flotte) anche con cambio automatico, un 1.6 da 130 CV e la 1.6 biturbo da 165 CV della GT.

Ausili alla guida
Il capitolo degli ausili alla guida è davvero completo. Si va dal cruise control adattivo, che mantiene costante la distanza dalla vettura che precede, alla frenata di emergenza, attiva tra 30 e 150 km/h, che avverte il conducente in caso di rischio di collisione con il veicolo che lo precede. In assenza di reazioni o in caso di reazione insufficiente del conducente, i freni vengono attivati automaticamente, per evitare o attenuare la collisione.  C’è poi il sistema che avverte in caso di superamento della linea di carreggiata e il sensore di avvertimento della presenza di un veicolo nell’angolo morto.


Quanto costa

Il listino di Megane Sporter parte da 19.900 euro per la versione Life con motore benzina Tce da 100 Cv, mentre per i diesel di parte da 21.000 euro sempre per l’allestimento Life con motore 1.5 Dci da 90 Cv.

Francesco Ippolito

 



Articoli simili in Motori