Connect
To Top

The Art Of The Brick a Milano. Nathan Sawaya e i Lego: arte e stupore

Fino al 29 gennaio alla Fabbrica del Vapore la mostra con oltre 100 opere realizzate con più di 1 milione di mattoncini Lego.

La Cnn l’ha definita “una delle 10 mostre al mondo da vedere” e, in effetti, The Art of the Brick regala al visitatore dei momenti di puro stupore, quasi fanciullesco, che la rendono un’esperienza assolutamente piacevole e ricca di spunti.

Di cosa si tratta? Di opere d’arte (sculture e quadri celeberrimi) riprodotti con i mattoncini Lego, ma anche di opere personali dell’artista americano Nathan Sawaya che, con questi pezzetti di plastica colorata, ha voluto esprimere se stesso e la propria visione del mondo.

La mostra in questo periodo fa tappa a Milano (fino al 29 gennaio alla Fabbrica del Vapore), ben 1.600 metri quadri, e oltre 100 opere d’arte esposte, un percorso in penombra dove, a svettare, sono solo i colori accesi delle opere di mattoncini.

Creazioni in 2D e 3D che omaggiano capolavori universali come la Gioconda di Leonardo, la Venere di Milo, il Pensatore di Rodin, la Ragazza con l’orecchino di perla di Vermeer, il Bacio di Gustav Klimt, la Notte stellata di Vincent van Gogh. Ma anche opere personalissime in cui Sawaya racconta e si racconta riuscendo a “materializzare” i suoi sogni tramite migliaia di mattoncini.

La mostra ha già fatto tappa negli Stati Uniti, in Australia, a Taiwan e in Cina, oltre che in importanti città europee come Londra, Parigi, Bruxelles e Roma. Una delle opere più conosciute, “Yellow” è stata utilizzata anche da Lady Gaga nel video dell’album Artpop e le opere sono state esposte anche sul red carpet degli Oscar.

Racconta Nathan Sawaya: “Fare un salto è difficile. Io ero un avvocato. Non c’era nulla di sbagliato nell’essere un avvocato, ma ho sempre saputo che c’era anche un altro me stesso, un Io artista, nascosto all’interno. Poi un giorno ho deciso di lasciar uscire l’artista che era in me, e non ho più guardato indietro”.

La mostra è aperta tutti i giorni nei seguenti orari: da lunedì a mercoledì 10.00-20.00; giovedì 10.00-23.00; venerdì 10.00-20.00; sabato 10.00-23.00; domenica 10.00-21.00 (ultimo ingresso fino ad un’ora prima della chiusura).

Filippo Piervittori


Articoli simili in Lifestyle