Connect
To Top

Golden Globe 2017: i vincitori. La La Land fa il record con 7 premi

Mai nessun film aveva vinto tanto ai Golden Globe

Vincitore, anzi stravincitore. Non c’è partita ai Golden Globe 2017 condotti da Jimmy Fallon, il musical La La Land con sette premi fa il record e, come sempre accade, il film si prepara a sbancare anche gli Academy Awards, il prossimo 26 febbraio, visto che, da sempre, la cerimonia di assegnazione dei premi dell’associazione della stampa estera a Hollywood (HFPA) è un ottimo termometro di gradimento per gli Oscar.

Dunque, La La Land, che ha anche inaugurato la Mostra del cinema di Venezia lo scorso settembre (nelle sale italiane sbarcherà il 26 gennaio), non ha avuto praticamente concorrenti. La storia d’amore a suo di jazz tra Mia (Emma Stone) barista aspirante attrice e Sebastian (Ryan Gosling)  musicista jazz di piano bar che li vede davanti al bivio tra il successo e il sentimento, a quanto pare, ha appassionato tutti.

Con 7 candidature il film ha vinto 7 premi diventando il film che ha portato a casa più premi nella storia dei Golden Globe, di più non poteva fare: migliore film commedia, migliori attori protagonisti, Emma Stone e Ryan Gosling, migliore sceneggiatore e miglior regista, Damien Chazelle, migliore colonna sonora e migliore canzone, City of Stars (GUARDA LA GALLERY DEI VINCITORI)

Altri riconoscimenti sono andati a Moonlight, al film francese Elle di Paul Verhhoeven con Isabelle Huppert, al fratello di Ben, Casey Affleck, in Manchester by the sea e, a livello televisivo, alla serie tv sulla regina Elisabetta The Crown, ad American Crime Story: The people vs O.J. Simpson e a The Night Manager.

A Meryl Streep il premio alla carriera Cecil B. DeMille e da parte della diva anche il discorso che sul palco ha fatto più scalpore, rivolto indirettamente a Donald Trump e ai suoi elettori. La Streep si è soffermata sul senso della diversità e sull’importanza della diversità nel mondo dell’arte e dello spettacolo. (GUARDA LA GALLERY DEL RED CARPET)

“Apparteniamo alla categoria più diffamata in America. Pensateci: Hollywood, stranieri, stampa. Cos’è Hollywood? Tante persone che arrivano da posti diversi: io sono nata e cresciuta in New Jersey, dove ho frequentato la scuola pubblica; Sarah Paulson è stata cresciuta da una madre single; Amy Adams è nata a Vicenza, in Italia, e Natalie Portman a Gerusalemme. Ruth Negga è nata in Etiopia e cresciuta in Irlanda, Ryan Gosling, come tutte le persone più gentili, è canadese, mentre Dev Patel è nato a Londra da due genitori di origini indiane nati in Kenya. Se a Hollywood mandassimo via tutti quelli che non sono nati qui non ci resterebbe nulla da guardare se non il football e le arti marziali, che non sono propriamente arte”.

L’attrice ha anche fatto riferimento a quando, durante la campagna elettorale, Trump (che però non è stato nominato) imitò ironicamente un giornalista disabile, definendo una “performance” di pessimo gusto quando “una persona chiamata a sedersi nel posto più rispettato del nostro Paese ha fatto l’imitazione di un reporter disabile, una persona che non poteva difendersi. Non riesco a non pensarci perché non era in un film, ma era vita reale. Quando questo istinto ad umiliare viene da un potente, è come se si desse il permesso ad altre persone di fare lo stesso”. Trup ha poi risposto definendola: “Una Hillary-lover”.

Emma Stone protagonista di La La Land ha dedicato il film alle persone che ogni giorno si impegnano per l’arte e per la creatività: “Questo è un film che parla di persone creative e le persone creative prima o poi si trovano una porta sbattuta in faccia. Ci sono tanti attori che vengono rifiutati o non vengono richiamati tanto che viene voglia di mollare, ma non bisogna farlo e questo film vi invita a non farlo”.

TUTTI I PREMI DEI GOLDEN GLOBES 2017

Miglior film drammatico
Moonlight di Barry Jenkins

Miglior attrice drammatica
Isabelle Huppert per Elle

Miglior attore in un film drammatico
Casey Affleck per Manchester by the Sea

Miglior commedia
La La Land di Damien Chazelle

Miglior attrice in una commedia o musical
Emma Stone per La La Land

Miglior attore in una serie tv musical o commedia
Donald Glover per Atlanta

Miglior regista
Damien Chazelle per La La Land

Miglior serie tv drammatica
The Crown

Miglior attrice in una serie drammatica
Claire Foy per The Crown

Miglior attore in una miniserie
Tom Hiddleston per The Night Manager

Miglior film straniero
Elle di Paul Verhoeven (Francia)

Miglior cartoon
Zootropolis

Miglior sceneggiatura
Damien Chazelle per La La Land

Miglior attore protagonista di una commedia o musical
Ryan Gosling per La La Land

Miglior attrice non protagonista in una serie
Olivia Colman per The Night Manager

Miglior attrice non protagonista in un film
Viola Davis per Fences (Barriere)

Miglior canzone originale
City of Stars di La La Land (Justin Hurwitz, Benj Pasek, Justin Paul)

Migliore colonna sonora
La La Land (Justin Hurwitz)

Miglior attore non protagonista in una serie
Hugh Laurie per The Night Manager

Miglior serie o film per la tv
American Crime Story: The people vs O.J. Simpson

Miglior attrice in una serie o film per la tv
Sarah Paulson per American Crime Story

Miglior serie o film per la tv: musical o commedia
Atlanta

Miglior attrice in una serie: musical o commedia
Tracee Ellis Ross per Black-ish

Miglior attore in una serie drammatica
Billy Bob Thornton per Goliath

Miglior attore non protagonista in un film
Aaron Taylor-Johnson per Animali notturni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

87 + = 94

Articoli simili in Cinema