Connect
To Top

“Sarà un’Isola dei famosi antropologica”. Alessia Marcuzzi ci spiega il perchè

L’Isola dei famosi in una veste tutta nuova…

Nuova edizione dell’Isola dei Famosi con tante aspettative. Si parte lunedì 30 gennaio con una certezza, che è la presenza dell’inossidabile Alessia Marcuzzi, decana Mediaset dei reality, ancora stabilmente al timone. L’Isola, come “concept artistico” è tutta nuova perché i concorrenti dovranno affrontare l’evoluzione della specie umana, partendo dall’età della pietra e delle caverne ad andare avanti. Ma solo i meritevoli potranno passare da uno step all’altro, gli altri rimarranno indietro.

Partendo da 14 naufraghi il percorso per “la sopravvivenza” all’interno del gioco corrisponderà alla conquista di un elemento in più ogni volta, dal fuoco ai metalli fino al ritorno alla civiltà. Un viaggio antropologico certamente inatteso per i concorrenti.

A mettersi in gioco per la conquista della vittoria ci saranno Giulio Base, Nathalie Caldonazzo, Massimo Ceccherini, Nancy Coppola, Samantha De Grenet, Raz Degan, Eva Grimaldi, Malena, Andrea Marcaccini, Dayane Mello, Moreno, Simone Susanna e Giacomo Urtis.

In alcuni casi si tratta di nomi non troppo famosi, per la verità, che dovranno dimostrare di essere i personaggi giusti per una prima serata del lunedì su Canale 5. Sono state privilegiate delle dinamiche psicologiche, quest’anno, e certe caratteristiche marcate di alcuni di loro dovrebbero scatenare momenti imprevedibili e magari piuttosto estremi.

Ricorda Vladimir Luxuria, la commentatrice in studio prescelta per questa edizione: “Quando ho partecipato io ero indicata come un nome forte, transessuale, proveniente dal Parlamento, e invece è emersa in modo clamoroso Belen Rodriguez che ancora non era così celebre”.

E a proposito del suo ruolo Vladimir Luxuria si descrive così: “Il mio compito è diventare un ponte tra chi sta a casa e il reality, smascherando le ipocrisie, i doppi giochi che possono accadere in questo reality e soprattutto evitando che manchi il rispetto da parte di certi concorrenti”.”Sono pronta al perdono, a credere a chi sbaglia che si scusa, sono pronta a comprendere chi cerca una seconda opportunità” spiega Luxuria parlando poi di Stefano Bettarini, scelto (non senza qualche remora) come inviato, dopo le polemiche per le parole dette nella casa del Grande Fratello VIP sulle donne, pensando di non essere sentito.

In effetti anche Alessia Marcuzzi ammette di essere stata perplessa in un primo tempo sulla presenza di Bettarini in un ruolo così centrale in questa edizione dell’Isola dei famosi poi, dopo un incontro chiarificatore, ha spiegato di essersi convinta del reale pentimento di Stefano per quelle frasi molto poco edificanti sul mondo femminile.

Pentimento o no, pare comunque che la produzione creda davvero che Bettarini possa dare un valido contributo all’Isola dei Famosi, sia con la sua professionalità che per il suo modo di essere “personaggio”. E, in effetti, anche nel caso del GF VIP si è parlato e si continua a parlare più della sua gaffe che della vincitrice del reality.

Pare comunque che nel gruppo di naufraghi siano già emerse antipatie e simpatie e alcuni personaggi, inevitabilmente, usciranno in modo più consistente di altri. Da tener d’occhio Massimo Ceccherini pronto a ironizzare sullo stile di vita di Raz Degan, Nancy Coppola poco conosciuta in Tv ma amatissima in rete con la sua innegabile verve, Moreno per potrebbe tirar fuori un’inedita simpatia ed Eva Grimaldi con un carattere molto più tosto di quello che ci si potrebbe aspettare.

“I reality devono avere dei personaggi un po’ controversi, che facciano parlare a casa e che incuriosiscano”

Spiega Alessia Marcuzzi. Ma parlando di Wanna Marchi e sua figlia, prima indicate come concorrenti e poi non accettate per i malumori della rete e l’attacco di Striscia la Notizia, spiega: “Visto il malcontento della rete nei loro confronti, sebbene abbiano scontato la loro pena e non abbiano pendenze giudiziarie, sarebbe stata molto probabile una bocciatura da parte del pubblico nelle prime fasi del programma e dunque la loro presenza sull’Isola sarebbe potuta comunque essere di breve durata”.

Lunedì 30 gennaio in prima serata la parola passa ai naufraghi, quest’anno la natura, come mai prima, verrà messa al centro del reality, rappresentata nella sua duplice veste di location e, soprattutto, di natura umana.  Perché se da un lato la fame, le privazioni e l’isolamento della spiaggia tormenteranno come sempre i nuovi naufraghi, sarà proprio la loro natura umana quella su cui dovranno lavorare principalmente, modificandola e migliorandola attraverso un’esperienza che li cambierà radicalmente.

Filippo Piervittori



Articoli simili in Interviste