Connect
To Top

Diletta Leotta: spacco sexy a Sanremo. Il tweet pepato della Balivo

Caterina Balivo e il tweet polemico sul look della Leotta a Sanremo

L’abito provocante di Diletta Leotta con spacco molto pronunciato non poteva non far parlare. Anzi è quasi scontato che la presenza di belle ragazze con look succinti faccia parlare a Sanremo. Nel caso di Diletta Leotta ad innescare alcune note polemiche era stata prima la giornalista Rai Paola Ferrari che si era chiesta perché sul palco non fosse stata invitata una giornalista Rai, anziché una collega di Sky.

Dopo la serata a rinfocolare il dibattito ci ha pensato Caterina Balivo, che su Twitter, facendo riferimento alla vicenda capitata alla Leotta a settembre, quando furono diffuse in rete alcune sue foto intime da parte di un hacker (episodio ricordato dalla stessa Leotta sul palco dell’Ariston) ha twittato: “Non puoi parlare della violazione della #privacy con quel vestito e con la mano che cerca di allargare lo spacco della gonna #sanremo2017”.

Caterina fa riferimento al fatto che nella sua ospitata a Sanremo Diletta ha sfoggiato, appunto, un abito piuttosto sexy. Il tweet ha avuto più di 2400 like e oltre 600 condivisioni innescando un’ulteriore querelle “social” tra chi difende la Leotta e chi si schiera con la Balivo.

Dopo qualche ora la stessa Caterina ha twittato ancora scrivendo “Caso chiuso” e spiegando: “Ho postato un tweet infelice che ha causato molte polemiche. Ho espresso un giudizio sull’atteggiamento e me ne dispiace: non sono nessuno per giudicare l’atteggiamento di un’altra donna”.

 

Che confusione… #Sanremo2017

Una foto pubblicata da 🌸Diletta Leotta🌸 (@dilettaleotta) in data:

E ancora la Balivo: “Mi spiace vedere dei tweet aggressivi. Se ho offeso qualcuno mea culpa. L’intento era commentare un atteggiamento, sono molto dispiaciuta” spiegando anche di essere cresciuta con quattro donne a casa.

In conferenza stampa, poi, Maria De Filippi è intervenuta sulla questione dicendo: “L’abito non l’ho visto, sul palco c’era Carlo e io ho fatto i fatti miei. In ogni caso: ognuno ha il diritto di vestirsi come gli pare. È come commentare che se una ha la minigonna è giusto che la violentino. Siamo tornati indietro anni luce, meglio non dare spazio a queste cose”. L’emergenza (forse) è rientrata…

Foto: IPA Agency


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 + 2 =

Articoli simili in Televisione