Connect
To Top

Vogue USA celebra le 7 modelle più famose, ma il fotoritocco…?

Ashley Graham, Kendall Jenner, Gigi Hadid e le altre. Belle ma…

Dovrebbe essere una celebrazione delle modelle più richieste degli ultimi anni sulle passerelle americane e soprattutto del concetto di bellezza (e lavoro) senza barriere di lingua ed etnia. Modelle, talmente giovani e fresche, la cui bellezza dovrebbe essere indiscutibile.

Eppure, a guardare bene la copertina di Vogue Usa di marzo postata su Instagram, è nato un piccolo giallo su alcuni dettagli che lascerebbero pensare ad un abuso di fotoritocco persino piuttosto malcelato.

Le protagoniste dello scatto sono Liu Wen, Ashley Graham, Kendall Jenner, Gigi Hadid, Imaan Hammam, Adwoa Aboah e Vittoria Ceretti, modelle che provengono da nazioni diverse ma che sono diventate iconografiche del fashion statunitense.

Un’iniziativa lodevole per testimoniare nell’era Trump che un vero e proprio prototipo di donna americana non è mai esistito ma che gli Stati Uniti anche in questo mondo sono una vetrina davvero
internazionale.

A rovinare un po’ questa iniziativa ci sono alcune perplessità che arrivano dai social network, in particolare gli internauti si chiedono cosa sia successo al braccio di Gigi Hadid che pare parecchio deformato dal fotoritocco e lascia qualche perplessità anche la posa dell’unica modella curvy del gruppo, Ashley Graham, che, guarda un po’, è anche l’unica a posare con il braccio sopra la coscia, coprendola quanto basta per sembrare più magra.

Insomma, se si voleva celebrare e fotografare “la realtà”, una volta tanto ci si poteva risparmiare i soliti escamotage per alterare la foto. Tramite Instagram Ashley Graham ha scritto: “Sono stata io a voler posare così, nessuno mi ha detto di farlo” ma non tutti ci credono…

 

@voguemagazine

Una foto pubblicata da A S H L E Y G R A H A M (@theashleygraham) in data:


Articoli simili in Personaggi