Connect
To Top

Eccezionale Veramente, torna su La7: “Far ridere è una cosa seria”

Interviste: Facchinetti e Lucarelli presentano la nuova edizione

Venerdì 24 torna su La 7 “Eccezionale Veramente” il talent che cerca di individuare le nuove tendenze comiche e mette alla prova coloro che si vogliono cimentare nell’apparentemente facile mestiere di far ridere (in realtà uno dei mestieri più difficili).

Una trasmissione vera che cerca di scoprire e nello stesso tempo di formare nuovi talenti. Una trasmissione che realmente premia chi vince con un contratto che permette di lavorare nel cinema e in televisione.

La formazione è quella vincente della scorsa edizione (Selvaggia Lucarelli, Diego Abatantuono e Paolo Ruffini) insieme al presentatore Francesco Facchinetti, che in conferenza si trasforma in un vero mattatore grazie anche alla sua logorrea (come lui stesso tiene a precisare) e dispensa lodi per Diego Abbatantuono e l’amicone Paolo Ruffini; l’ex terrunciello invece non gli risparmia frecciate che permettono di tenere ulteriormente alto il ritmo comico della trasmissione.

La novità principale di questa edizione sarà il backstage dove Roberto Lipari, vincitore di “Eccezionale Veramente 2016” seguirà da vicino la preparazione e le reazioni dei comici in gara.
Il quarto giudice ruoterà ogni puntata e sarà una celebrità non necessariamente legata al mondo dello spettacolo e qui Abatantuono ci tiene a citare Gianni Rivera, ospite di una puntata della scorsa edizione e suo mito personale fin dall’infanzia.

Si parla ovviamente dell’importanza che la satira ha in questi tempi difficili e proprio Ruffini si dice “felice che esista un talent così perchè è importante interrogarsi su cosa sia la comicità, in particolare oggi visto che su molti temi non si possono fare battute, e sono felice che vada su La 7 perché ridere è una cosa seria!”.

Selvaggia Lucarelli non è una comica, ma in passato ha scritto dei testi per altri cabarettisti e nei suoi articoli predilige sempre un taglio satirico. Molto esigente non si accontenta dei comici da “villaggio vacanza”, quelli che come argomento trattano “il sesso, il rapporto con la mamma e la prima infanzia”, ma quelli più strutturati che osano di più.

Terminiamo con Diego che ha la funzione, tra i giudici, del papà buono, sempre pronto ad incoraggiare: dopo anni di professionismo ad altissimo livello ricorda la gavetta che ha fatto al mitico Derby di Milano e spera che “ Eccezionale veramente” serva agli aspiranti comici come palestra per affinare la tecnica.

Ruggero Biamonti

Videointerviste di Filippo Piervittori


Articoli simili in Interviste