Connect
To Top

U2: dopo 26 anni Paul Rose accusa la band di plagio per “The Fly”

Secondo Paul Rose “The Fly” e la sua “Achtung Baby” sono simili

Le grane, a volte, vengono da passato. In questo caso potremmo dire “passato remoto”. Gli U2, infatti, sono stati accusati di plagio da Paul Rose, autore e chitarrista britannico. Rose ha fatto causa alla band irlandese sostenendo che “The Fly”, brano contenuto nell’album del 1991 “Achtung Baby”  sarebbe stato ispiriato dalla sua canzone “Nae Slappin”.

Paul Rose per questo motivo vuole essere inserito tra gli autori del brano, ma non si accontenta certo di questo, visto che nella citazione ha anche indicato la cifra di 5 milioni di dollari come risarcimento per il presunto plagio e per i diritti non goduti frutto del brano.

Il magazine Billboard cita le parole di Rose secondo cui: “Qualsiasi osservatore, anche non addetto ai lavori, capisce che le due canzoni sono sostanzialmente simili e che quindi si è verificata una violazione”.

Il musicista inglese fornisce anche una spiegazione plausibile: pare infatti che dopo avere firmato un contratto con la Isla Records, gli U2 avrebbero avuto modo di sentire varie volte la demo del suo brano mentre erani alla ricerca di nuove sonorità per il dico e questo sarebbe testimoniabile da alcuni ex dipendenti della casa discografica.

La denuncia che è stata depositata presso il tribunale federale di Manatthan arriva dopo ben 26 anni dal presunto plagio.  “Rose era agli inizi, e non voleva che una querelle giudiziaria rovinasse la sua carriera” ha spiegato l’avvocato di Rose al giornalista che ha fatto notare come questa scoperta sembrasse quantomeno… tardiva!



Articoli simili in Musica