Connect
To Top

Margherita Buy: “I ruoli che interpreto mi ricordano me stessa”

La vedremo in “In Treatment” e in “Piccoli crimini coniugali”

Margherita Buy in tv è un’attrice in crisi, al cinema una moglie che si confronta aspramente con la persona che ama. Insomma, la Buy è abituata ad interpretare dei personaggi complessi e difficili, donne a un punto di svolta che, come racconta in un’intervista a Grazia, le ricordano tutte se stessa.

Dal 25 marzo sarà protagonista della serie “In Treatment”, su Sky Atlantic e spiega: “Ha un testo bellissimo: sette puntate che diventano un percorso analitico. Sono sicura che non sia un ruolo scritto per me, perché è la traduzione di una serie americana. Ma è come se mi fosse stato cucito addosso: un’attrice sui 50, che ha un ex marito, una figlia adolescente. Lei però non sta bene, ha vuoti di memoria, non riesce a ricordare il copione: va in analisi per capire perché”.

In Treatment tutte le novità sulla nuova stagione | LEGGI

Foto: Sky

Continua ancora la Buy a proposito del personaggio che interpreterà sulla serie targata Sky: “Naturalmente l’attrice che impersono scopre che il problema è tutt’altro. Lei è una che nella vita è andata avanti come un treno veloce e adesso si accorge che deve fermarsi. Non può più evitare di fare i conti con tutto. Per la prima volta deve obbligarsi ad affrontare la paura della morte e quella, ancora più insidiosa, della vita”.

Emma Watson davanti ai giornalisti fa una cosa del tutto inaspettata | GUARDA

Dal 6 aprile sarà anche al cinema in Piccoli crimini coniugali, diretta da Alex Infascelli e a Grazia racconta: “Ho cercato di interpretare questi ruoli lasciandomi travolgere dalle parole che erano, a volte, dolorosissime. Sempre intense. Sia la serie tv che il film di Infascelli hanno testi scritti meravigliosamente, testi che scavano”.

E pare che Margherita trovi in questi personaggi delle similitudini con la sua condizione personale: “Tutti, prima o poi, arriviamo a un momento in cui ha senso fare bilanci, l’età in cui hai bisogno di capire chi sei davvero e vuoi avere conferme, certezze, per andare avanti. Almeno, a me succede così”.


Articoli simili in Cinema