Connect
To Top

Corona in tribunale: “Quello che toccavamo io e Belen diventava oro”

Corona spiega la provenienza dei 2 milioni di Euro murati

Nuova “puntata” delle intricate vicende di Fabrizio Corona, in questi giorni a processo a Milano per intestazione fittizia di beni, frode fiscale e violazione delle norme patrimoniali sulle misure di prevenzione e per questo tornato di nuovo in carcere.

Lʼex re dei paparazzi ha deposto in aula chiamato a giustificare i quasi 2 milioni di Euro in contanti trovati nel controsoffitto dell’appartamento di una sua stretta collaboratrice. Corona ha spiegato al giudice: “Quei soldi vengono tutti dalle serate, dalle campagne pubblicitarie e altri lavori e li ho fatti tra il 2008 e il 2012, in particolare nel 2009 quando con Belen Rodriguez siamo diventati una coppia mediatica eccezionale, eravamo come Bonnie e Clyde, tutto quello che toccavamo diventava oro, guadagnavamo cifre folli”.

Corona: parlano i clienti dell’ex re dei paparazzi | LEGGI

Rispondendo alle domande del pm Alessandra Dolci, Corona ha spiegato che lui aveva chiesto nel gennaio 2012 alla sua collaboratrice Francesca Persi di murare quei soldi in nero prima di finire in carcere: “Li ha murati lei da sola i sacchi con il denaro, senza aprirli e senza sapere il contenuto totale. Lei ha visto solo dei pacchi incellofanati. Sono andato a prendere i soldi dalle cassette di sicurezza, erano quattro sacchi grandi e con il mio autista sono andato a incontrare la Persi e glieli ho dati. Quando glieli ho consegnati i soldi erano in sacchetti della spazzatura e chiusi con il nastro da pacchi marrone”.

 

ME AND YOU @nologo_eyewear @ledonatellaofficial

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal) in data:

Silvia Provvedi: l’amore per Fabrizio Corona… nonostante tutto | LEGGI

Parlando ancora dei suoi guadagni, Corona ha spiegato: “Il nero non lo dichiaravo, venivo da un momento difficile dopo il primo arresto, lo raccoglievo e lo mettevo in tre cassette di sicurezza, due intestate a una mia amica di cui non voglio fare il nome. Il ‘nero’ guadagnato per me era un problema e per questo cercavo anche di pagare tutti i miei collaboratori ‘in nero'”.

 

Continua a sorridere!!!#sipuede

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal) in data:

Belen e il “sexy training” a Iannone | LEGGI

L’ex re dei paparazzi ammette di aver fatto una vita “al limite”, in tutti i sensi: “In quel periodo facevo una vita molto sregolata, troppo, e prendevo sostanze di tutti i tipi”. Di Belen, nonostante la loro storia sia finita da tempo ha spiegato: “È una persona davvero perbene. Per questo avevo deciso in quel periodo di mettermi in regola con il fisco”.



Articoli simili in Gossip