Connect
To Top

La morte di Gianni Boncompagni. Ambra Angiolini: “Sei ovunque”

Il ricordo di un uomo che ha cambiato la tv

A 84 anni è morto a Roma Gianni Boncompagni, era nato ad Arezzo il 13 maggio 1932, è stato un conduttore radiofonico, paroliere, autore televisivo e regista televisivo, considerato uno dei grandi innovatori della televisione e della radio italiana.

Insieme a Renzo Arbore, ha firmato programmi storici come Alto gradimento, Bandiera gialla, Pronto, Raffaella?, Domenica In, Non è la Rai, Carramba, tanto per citarne alcuni. Nel 1964 vinse il concorso Rai per programmatore di musica leggera ed iniziò a lavorare nella radiofonia Rai dove cominciò a lavorare insieme ad Arbore.

Dopo una lunga carriera in Rai nel 1991 avviene il clamoroso passaggio alle reti Fininvest dove dà vita a Non è la Rai che diventa il programma di culto degli anni ’90, trasmissione iconica che fece molto parlare anche per la scelta di farlo condurre ad Ambra Angiolini ancora minorenne.

Isola dei famosi: la vittoria “già scritta” di Raz Degan | LEGGI

Tra le donne del mondo dello spettacolo scoperte da Non è la Rai ci sono Laura Freddi, Alessia Mancini, Alessia Merz, Antonella Elia, Romina Mondello, Yvonne Sciò, Antonella Mosetti, Veronika Logan, Nicole Grimaudo, Cristina Quaranta, Sabrina Impacciatore, Claudia Gerini, Lucia Ocone, Miriana Trevisan, Maria Monsè, Ilaria Galassi e la stessa Ambra Angiolini.

Amici: Maria De Filippi: “Morgan? Un mio fallimento” | LEGGI

A dare la notizia della morte di Boncompagni sono state le figlie Claudia, Paola e Barbara che hanno scritto: “Dopo una lunga vita fortunata, circondato dalla famiglia e dagli amici se n’è andato papà, uomo dai molti talenti e padre indimenticabile”.

Tra coloro che lo ricordano, Fabio Fazio ha twittato: “L’intelligenza, l’allegria e l’ironia di Gianni Boncompagni, ci mancheranno tantissimo…”, il Presidente del Consiglio Gentiloni scrive: “E’ stato un artista che ha rivoluzionato, con garbo e ironia, gli schemi dello spettacolo, della televisione e della radio italiana”.

Amici: fuori Morgan. Alessandra Amoroso difende Maria De Filippi | LEGGI

La sua “creatura televisiva” Ambra Angiolini lo ha, invece,  salutato così: “Se n’è andato il giorno di Pasqua… è stato un genio anche nel salutarci. Grazie da una ragazzina normale che tu hai fatto in modo che crescesse con il coraggio di essere diversa da tutto, nel bene e nel male. Sei ovunque”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

84 + = 91

Articoli simili in Personaggi