Connect
To Top

Chris Cornell, morte con mistero per il cantante dei Soundgarden

Giallo: la notizia trapelata giorni prima dell’evento

C’è già chi la paragona a quella di Kurt Kobain, per il vuoto che la sua morte lascerà nei suoi ammiratori, ma è vero che un’intera generazione è cresciuta con Chris Cornell, morto improvvisamente per cause ancora ignote a 52 anni.

Il cantante si trovava a Detroit, in tour con i Soundgarden, lo storico gruppo grunge di Seattle, a informarci dell’accaduto è stato il suo agente Brian Bumbery, ma, molto stranamente, già qualche giorno fa era circolata la notizia del suo decesso, poi prontamente smentita.

 

With @soundgarden in Jacksonville last night

Un post condiviso da Chris Cornell (@chriscornellofficial) in data:

La morte di Gianni Boncompagni, parla Ambra Angiolini |LEGGI

Frontman della band dal 1984 al 1997, mentre dal 2001 al 2007 è stato la voce degli Audioslave, Cornell ha avuto anche una fiorente carriera da solista, ma la sua particolarità era quella di creare dei supergruppi musicali insieme ad altri colleghi.

Ritornato insieme ai Soundgarden dal 2010 in occasione della loro reunion aveva continuato a cantare nel gruppo fino al concerto di Detroit al Fox Theater. 

 

“I think of [my songs] as children with strengths, weaknesses & secrets that reveal themselves over time.”

Un post condiviso da Chris Cornell (@chriscornellofficial) in data:

Mistero sulla morte di George Michael |LEGGI

Chris Cornell lascia la figlia Lillian Jean avuta dalla prima moglie Susan Silver e Toni (la seconda figlia) e Christopher Nicholas (2005) avuti dalla seconda moglie Vicky Karayiannis.

Ruggero Biamonti



Articoli simili in Musica