Connect
To Top

E’ morta Laura Biagiotti, aveva avuto un infarto in casa

La stilista era stata ricoverata in terapia intensiva

Nelle ore scorse Laura Biagiotti è stata ricoverata presso l’ospedale Sant’Andrea di Roma dopo un arresto cardiaco che ha provocato un danno cerebrale. La direzione dell’Azienda Ospedaliera Universitaria ha fatto sapere che l’arresto cardiaco si era verificato a casa della stilista. 

Il quadro clinico e gli accertamenti effettuati avevano subito evidenziato un grave danno cerebrale e Laura Biagiotti era ricoverata in Terapia Intensiva in condizioni molto serie. Successivamente sono state avviate le procedure per l’accertamento strumentale della condizione di morte cerebrale.

La stilista si spenta nella notte di venerdì alle 2,47. I sanitari spiegano che le manovre avviate già prima che la paziente giungesse in ospedale e poi ripetutamente effettuate al Pronto Soccorso, avevano consentito la ripresa dell’attività cardiaca, ma il quadro clinico e gli accertamenti effettuati attestavano un grave danno cerebrale di tipo anossico.

 

Laura Biagiotti sarà alla @vitaindiretta oggi alle cinque su @rai1official ⭐️⭐️⭐️

Un post condiviso da Laura Biagiotti (@laurabiagiottiofficial) in data:

Ci ha lasciato Roger Moore |LEGGI

Laura Biagiotti, 73 anni, romana, ha iniziato la sua brillante carriera giovanissima tanto che nel 2015 ha festeggiato il suo mezzo secolo nella moda. La sua è stata anche la prima griffe italiana a sfilare in Cina il 25 aprile del 1988, a Pechino, con 30 modelle e 150 abiti. E’ stata definita dal “New York Times” la “regina del cashmere”. 

Nel 1995 è stata ancora la prima a varcare con la sua moda le soglie del Grande Teatro del Cremlino a Mosca, nella vecchia sede del Pcus. La figlia Lavinia appena avvertita dello stato di salute della madre ha deciso di tornare immediatamente a Roma da Londra dove si trovava per lavoro.

Ruggero Biamonti


Articoli simili in Personaggi