Connect
To Top

Miriam Leone: “No alla maternità a tutti i costi”

L’attrice rivela: “Ho successo anche senza un uomo accanto”

Miriam Leone, talentuosa attrice catanese, tra le protagoniste di “1993”, serie Sky su Tangentopoli ora in onda su Sky Cinema Uno HD, dove interpreta il personaggio di Veronica Castello , e tra poco di nuovo nella fiction “Non uccidere” su Rai 3, dove invece impersona l’ispettrice Valeria Ferro, si racconta in un’intervista a cuore aperto.  

1993 la serie su tangentopoli | LEGGI

Dopo essersi paragonata ai due personaggi che di recente sta incarnando, rivela al settimanale Grazia di non rispecchiarsi in nessuno dei due : “Mi sono mentita a lungo. Volevo aderire ai desideri della mia famiglia: laurea, matrimonio, figli, casa in riva al mare con terrazzo e barbecue. Ho la casa, il terrazzo e il barbecue. Ma me li sono comprati tutti da sola, senza l’aiuto di un uomo”.

Foto: Grazia

Jasmine Trinca: come faccio la mamma | LEGGI

All’inevitabile domanda sulla famiglia e sul desiderio di maternità, la trentaduenne Miriam Leone è schietta: “Famiglia e figli per ora non sono nel mio orizzonte. E voglio proprio dirlo, perché bisogna smetterla di considerare la maternità come un destino obbligato. Ci sono donne che non vogliono un figlio, altre che non possono averlo. Libere tutte”.

L’ex Miss Italia 2008 parla anche della sua adolescenza piuttosto travagliata, durante la quale avrebbe sempre voluto sperimentarsi in identità diverse: “Da ragazzina avrei voluto essere trasparente, e invece mi sentivo osservata. Questo mi faceva sentire diversa, straniera, mi metteva a disagio. Volevo capire chi fossi davvero. E mi cercavo.[…] Avevo 15 anni e volevo disperatamente comunicare al mondo che ero a caccia di altri panni da indossare”.

Orlando Bloom: notte di passione con la cameriera | LEGGI

A venticinque anni l’illuminazione, con la scoperta della sua vocazione per la recitazione: “Quando mi sono confessata la mia verità, ho trovato anche la strada. Un po’ tardi a dire il vero: avevo quasi 25 anni. Volevo fare l’attrice: 25 anni sono un bel po’ per cominciare la carriera”. Visti gli esiti, valeva di sicuro la pena aspettare.

Nicolò Canziani


Articoli simili in Personaggi