Connect
To Top

Donald Trump senza pace, Nba e Stephen King contro di lui

Il Presidente attaccato da cultura e sport

Ancora problemi di immagine e polemiche per Donald Trump. Il Presidente degli Stati Uniti d’America sapeva fin da subito che la sua non sarebbe stata una presidenza tranquilla, e non solo per la serie di problemi che in quel ruolo si devono affrontare normalmente.

Fin dalla campagna elettorale è stato attaccato da diversi strati della società, in particolare il mondo artistico e intellettuale si è schierato contro di lui sostenendo in modo massiccio la Clinton. Un avversione che è culminata in marce di protesta e scontri subito dopo l’elezione.

Donald Trump: sulla sua stella nella Walk Of Fame spunta… un muro |LEGGI

Ora un nuovo attacco arriva da uno degli scrittori americani più conosciuti nel mondo intero. Dopo avere criticato Trump in vari modi fino ad arrivare su Twitter a definirlo “un idiota impulsivo e scontroso”, Stephen King è stato bloccato sul social reagendo però con molta ironia: “Potrei uccidermi”.

PAOLA FERRARI: “SONO STATA VICINA DI CASA DI DONALD TRUMP. UN GENTLEMEN |LEGGI

Ma non basta. A prendersela con The Donald c’è anche la Nba. Si è appena concluso il campionato che ha visto vincitori i Golden State Warriors. Tradizione vuole che la squadra vincente sia ricevuta dal Presidente, come è successo l’anno scorso con Obama e i Cleveland Cavaliers.

 

#MakeAmericaGreatAgain #MakeAmericaSafeAgain #AmericaFirst #USA 🇺🇸

Un post condiviso da President Donald J. Trump (@realdonaldtrump) in data:

Robin Wright su House of Cards: Trump ci ha rubato tutte le idee |LEGGI

Ma la maggior parte dei giocatori della squadra californiana sono molto critici verso le politiche dell’immigrazione sostenute dalla Casa Bianca. L’incontro potrebbe saltare, anche se per il momento non è stata espressa nessuna posizione ufficiale.

Ruggero Biamonti


Articoli simili in Gossip