Connect
To Top

Paolo Sorrentino agli Emmy con The Young Pope

Una nomination tutta italiana

L’elezione di Pio XIII sembrerebbe il risultato di una strategia mediatica semplice ed efficace del collegio cardinalizio, ma le apparenze ingannano. Soprattutto nel luogo e tra le persone che hanno scelto il grande mistero di Dio come bussola della loro esistenza. Quel luogo è il Vaticano e quelle persone sono i vertici della Chiesa. E il più misterioso e contraddittorio di tutti si rivela Pio XIII. Scaltro e ingenuo, ironico e pedante, antico e modernissimo, dubbioso e risoluto, addolorato e spietato, Pio XIII prova ad attraversare il lunghissimo fiume della solitudine dell’uomo per trovare un Dio da regalare agli uomini. E a se stesso.

 

#god #pope #vatican #beautiful #life

Un post condiviso da Young Pope (@pope_young) in data:

The Young Pope con Jude Law, Sorrentino: “Un pontefice agli antipodi di Papa Francesco” |LEGGI
Non c’è da stupirsi se The Young Pope, di Paolo Sorrentino, è stato candidato agli Emmy come miglior production design (per Ludovica Ferrario) e la migliore fotografia (per Luca Bigazzi). Lo scorso autunno la serie è andata in onda su Sky, prodotta da Wildside di Lorenzo Mieli e Mario Gianani e interpretata da un brilante Jude Law nel ruolo principale di Papa Lenny. Un risultato record per l’Italia, è la prima volta che una nostra serie arriva al palco degli Emmy, dominato soprattutto dagli americani.

Non abbiamo comunque nulla da invidiargli, la serie ha riscosso enorme successo non solo in Italia, ma anche negli 80 Paesi a cui la FremantleMedia International ha già venduto la serie. D’altra parte, lo aveva predetto l’Economist, decretandolo come “Candidato ad essere il capolavoro di Sorrentino”, speriamo però che la seconda serie sarà all’altezza della prima. Sembra infatti che per la fine del prossimo anno, sia in programma “The New Pope”, il seguito di “The Young Pope”, sempre ideata e diretta da Paolo Sorrentino. I casting sono aperti, ma per ora nessuna notizia in merito.

set of “The young Pope” by Paolo Sorrentino.
10/23/2015 sc. 108 ep. 1
In the picture Jude Law.
Photo by Gianni Fiorito

Paolo Sorrentino, mistero sul cast di The New Pope |LEGGI

In gara con noi in questa 69° edizione , ci saranno anche altre serie di spessore, come miglior serie drammatica concorreranno: Better Call Saul, The Crown, The Handmaid’s Tale, Stranger ThingsThis Is Us, Westworld, House of Cards. Per la migliore miniserie: Big Little Lies, Fargo, Feud, The Night Of, Genius. Per la migliore serie comedy invece: Atlanta, Black-ish, Master of None, Modern Family, Silicon Valley, Unbreakable Kimmy Schmidt, Veep.

Tra le serie di spessore candidate, mancano però nomi importanti quali Game of Thrones, a causa della posticipazione della settima serie (la cui prima puntata andrà in onda alle 3:00 nella notte tra il 16 e 17 luglio) e Orphan Black.

Emmy Awards 2014, 19 nomination per Game of Thrones |LEGGI

Anna Laganà



Articoli simili in Cinema