Connect
To Top

Caduta capelli: 5 VIP che hanno fatto il trapianto

Ecco quali sono i possibili rimedi

La caduta di capelli negli uomini è una condizione abbastanza diffusa, dato che può dipendere non solo da fattori genetici e dunque da una tendenza ereditaria alla calvizie, ma anche da una serie di pessime abitudini che a lungo andare incidono sulla salute della chioma. Come se non bastasse, sono anche tante altre le cause che provocano la perdita dei capelli, e non tutte sono facili da controllare: si va dallo stress, fino ad arrivare ai problemi cutanei portati da patologie come la psoriasi e le dermatiti, che come conseguenza hanno anche l’indebolimento del capello. Poi, se presenti queste tendenze, alcool, fumo, smog e fattori ambientali come il sole possono peggiorare la condizione e fare ancor più danni.

Affrontare la calvizie: il trapianto è obbligatorio?

Ovviamente ogni causa che genera un effetto sul cuoio capelluto e dunque sui capelli, necessita di essere affrontata in modo congruo. Nel caso degli uomini che li perdono per motivi genetici, l’unica soluzione valida per affrontare la caduta dei capelli e l’alopecia è il trapianto, che può avvenire con diverse tecniche più o meno invasive, come ad esempio l’hair plug o il trapianto vero e proprio, tramite interventi chirurgici che prendono lembi di cuoio capelluto sano impiantandolo nelle zone dove i follicoli piliferi sono oramai atrofizzati, con sedute che possono arrivare a durare fino a 8 ore, e che vanno ripetute nel tempo. Ma questi sono ovviamente casi estremi, dato che nella maggioranza dei casi basta utilizzare rimedi più semplici e meno invasivi, come i prodotti appositi. Ad esempio, la linea di Bioscalin per uomo aiuta a contrastare la caduta dei capelli in modo naturale e delicato. Per il resto, basta solo “aggiustare il tiro” e adottare delle abitudini più sane, anche per quanto concerne l’alimentazione.

Calvizie: ecco 5 VIP che hanno fatto il trapianto

Gli amanti del calcio sicuramente sapranno già del trapianto di Antonio Conte che, a dispetto delle prese in giro sui social network, è uno degli esempi più riusciti, che testimoniano quanti passi in avanti siano stati fatti in questo campo. Passando a Hollywood, quasi ci si perde: Tom Hanks è uno degli esempi più calzanti, dato che sin dai primi segni della calvizie ha scelto di rivolgersi al trapianto di capelli, per anticipare il momento. A seguire troviamo altri VIP che hanno scelto questa costosa soluzione: Elton John è uno degli esempi più clamorosi, dato che in pochissimi se lo ricordano, da giovane, praticamente calvo. Fra i VIP italiani che invece non lo hanno mai ammesso, troviamo Fabio Volo. Infine, chiudiamo con uno degli esempi più noti di trapianto in Italia, Silvio Berlusconi: in questo caso si è trattato di hair plug, dunque di spostamento dei follicoli per avanzare l’attaccatura dei capelli.



Articoli simili in Lifestyle