fbpx
Connect
To Top

Sanremo, dal ’99 mai così bene. Baglioni: “Ascolti senza i mediocri”

Baglioni festeggia lo share al top e va all’attacco

Solo parole di elogio e di grande soddisfazione alla conferenza stampa che ha seguito la terza puntata del Festival di Sanremo 2018. “Ieri sera eravamo molto contenti, i concorrenti hanno fatto delle ottime prestazioni. Mi fa piacere questo successo di ascolti perché ritengo che facciamo una televisione antica per certi versi, ma anche un po’ ambiziosa.  Ci siamo abituati al fatto che la televisione debba ospitare il ‘medio’ o la mediocrità, ma penso che invece debba imparare a setacciare quello che c’è di migliore”: ha detto Claudio Baglioni. E Michelle Hunziker ha aggiunto, sempre con il suo sorriso contagioso: “Quando le cose vanno così hai una spinta pazzesca e una gioia immensa. Ieri è stata una puntata bomba”.

A confermare i risultati straordinari di questa edizione del Festival, oltre alle parole dei conduttori e del direttore artistico, ci sono anche i dati: numeri da record per la terza puntata, vista da oltre 10 milioni di spettatori, con uno share del 51.6 % ed una crescita di due punti rispetto all’edizione dell’anno precedente. E si sa che i dati non mentono:  il miglior risultato dal 1999 in termini di share. Il picco di ascolto è stato registrato con 15 milioni e 826 mila telespettatori.

 

Kylie Jenner, dramma familiare: rotti i rapporti con il padre |LEGGI

Foto: Sanremo / IPA

Isola dei Famosi, Francesco Monte sul ‘canna gate’: “Nego tutto” |LEGGI

Bisogna risalire al 1999, appunto, quando al timone di Sanremo vi era Fabio Fazio, per trovare uno share che riesca a reggere il confronto. Il direttore di Rai1 Angelo Teodoli ha commentato: “Non c’è due senza tre, è stato un altro grande successo che testimonia come le promesse fatte siano state mantenute. C’è stato un grande intreccio tra cantanti in gara e musica ed ognuno ha dato il suo contributo”. Il direttore artistico aggiunge: “Uno dei miei primi pensieri è stato quello di fare un Festival non diverso dai festival per il cinema o per la letteratura. Mi auguro che nei prossimi anni ci siano anche attività collaterali, per ricordare artisti che magari non possono essere sul palco dell’Ariston ma possono essere damigelle di accompagnamento”.

Sanremo 2018, Meta e Moro restano in gara |LEGGI

Insomma, Sanremo 2018 è l’edizione dei record e delle sorprese, un mix di successo sorprendente. Merito da una parte di una travolgente Michelle Hunziker, che dopo gli imbarazzi iniziali si è lasciata andare sul palco, di un Baglioni professionale che ha saputo rivoluzionare il Festival mantenendo la sua tradizione, di un Favino inaspettato e preparato, che sa alleggerire l’atmosfera con sketch divertenti. Ospiti internazionali e nazionali, promozioni di argomenti importanti ed attuali come la violenza sulle donne. “Questo Festival è riuscito a mixare gli elementi complementari e ha creato un prodotto televisivo più completo di altre edizioni”: dice ancora Angelo Teodoli.

Benedetta Risso



Articoli simili in Televisione