fbpx
Connect
To Top

Rita Dalla Chiesa racconta il dramma di suo genero

“È stato terribile, ma mia figlia gli è stata affianco”  

La conduttrice Rita Dalla Chiesa è stata ospite a Verissimo, dove si è aperta alle domande di Silvia Toffanin, affrontando il delicato tema della morte del genero Massimo Santoro, marito della figlia Giulia Cirese. “Giulia ha molto pudore e non ne parla mai. L’importante, però, è trovare l’energia e la forza per andare avanti. È quello che sta cercando di fare per suo figlio Lorenzo”, ha raccontato Rita nel salotto televisivo. Ed è proprio quando parla del nipote, rimasto senza padre, che la 70enne fa commuovere Silvia: “Lorenzo è il mio cacciatore di stelle, voglio che guardando il cielo il 10 Agosto a San Lorenzo lui possa ritrovare il papà da qualche parte. Ha 10 anni e non riesci ad arginare quel dolore che noi non possiamo vedere fino in fondo”.

Il 2017 è stato un anno davvero difficile per Rita, come lei stessa sottolinea nel corso dell’intervista. Infatti, lo scorso Novembre, sua figlia Giulia Cirese ha perso il marito Massimo Santoro, di soli 52 anni, a causa di una brutta malattia. Una perdita che ha causato un immenso dolore, ancora incolmabile: “È stato terribile, perché Massimo aveva tanti progetti. Mia figlia è una donna molto forte e gli è stata affianco per cinque anni nel corso della lunga malattia, senza dire nulla, rispettando il volere di suo marito”. Un anno davvero terribile, che ha coinvolto anche l’ex marito della conduttrice, Fabrizio Frizzi, che è stato colpito da un’ischemia. 

 

Chiara Ferragni e Fedez, tour delle sale parto a Los Angeles |LEGGI

#ilbaciodiunamamma…#ilbaciopiubello ❤️

A post shared by Rita Dalla Chiesa (@rita_dalla_chiesa_official) on

Isola dei Famosi, Francesco Monte sul ‘canna-gate’: “Nego tutto” |LEGGI

Rita ha parole di affetto per l’ex compagno della sua vita, e dice: “Gli auguro di continuare a trovare la forza per combattere come sta facendo adesso. È un vero guerriero e lo fa per Stella che è la sua figlia di 4 anni, per sua moglie Carlotta, per se stesso e per il suo lavoro. Con il lavoro torna ad essere il Frizzi di sempre, questa cosa gli dà energia”. Poi però racconta: “La mia prima reazione quando ho saputo dell’ischemia è stata di correre da lui perchè è una persona a cui vuoi bene. Però poi ho pensato che le seconde famiglie vanno sempre rispettate, così ho pensato che fosse giusto rimanere a casa in comunicazione telefonica anche con la moglie, Carlotta”.

Thegiornalisti, la band dei record annuncia Love Tour 2018 |LEGGI

Dopo le lacrime, Silvia Toffanin cerca di alleggerire l’atmosfera parlando del Festival di Sanremo che si è appena concluso, e Rita confida di aver fatto il tifo per Ermal Meta e Fabrizio Moro, la coppia vincitrice: “Quella canzone è un inno alla vita”. “L’ho detto dalla prima sera che avrebbero vinto, ho sempre fatto il tifo per loro. Ogni volta che li ascolto mi danno un’energia immensa”. “Non ci avete fatto niente. Non ci avete tolto niente… tranne la voglia di continuare a vivere. #ErmalMeta #FabrizioMoro”, scrive su Facebook la popolare conduttrice.  

Benedetta Risso



Articoli simili in Personaggi