fbpx
Connect
To Top

George Clooney sostiene la protesta contro le armi negli USA

L’attore dona 500 mila dollari a ‘March for Our Lives’

George Clooney stupisce tutti con un nuovo gesto inaspettato. Lui e la moglie Amal hanno infatti deciso di schierarsi contro l’utilizzo fuori controllo delle armi negli Stati Uniti. I coniugi doneranno quindi 500 mila dollari a sostegno di una protesta nazionale contro la violenza armata, in programma per il 24 marzo a Washington.

I protagonisti di ‘March for Our Lives’, questo il nome della manifestazione, saranno gli adolescenti sopravvissuti alla sparatoria avvenuta in un liceo di Parkland, in Florida, dove l’ex studente diciannovenne Nikolas Cruz ha ucciso 17 persone. “Amal e io siamo così ispirati dal coraggio e dall’eloquenza di questi giovani ragazzi e ragazze del liceo Stoneman Douglas”, ha fatto sapere George Clooney in una dichiarazione inviata ad AFP dal suo agente.

 

Una nuova vita per Carlo Cracco |SCOPRI

George Clooney – Foto: AMPASS

Giulia Valentina e suoi caffè sospesi |SCOPRI

“La nostra famiglia sarà presente il 24 marzo a fianco di questa generazione incredibile di giovani venuti da tutto il Paese e, in nome dei nostri figli Ella e Alexander, doniamo 500 mila dollari per aiutare a finanziare questo evento. Da questo dipende la vita dei nostri figli”, ha aggiunto l’attore.

Le nozze di Megan e Harry diventano un film |LEGGI

Non solo i Clooney, ma diverse star hanno fatto sentire la propria voce  a seguito della sparatoria chiedendo maggiori controlli sulle armi da fuoco. Alcuni Vip si sono proprio impegnati nel versare la stessa somma dei Clooney. Tra questi troviamo Oprah Winfrey, che in un Tweet scrive:  “George e Amal, non potrei essere più d’accordo con voi. Unisco le mie forze alle vostre e eguaglio la vostra donazione di 500 mila dollari per la ‘Marcia per le Nostre Vite'”.

 




Articoli simili in Personaggi